Seconda guerra mondiale

Un superstite del bombardamento alleato di Pola del 9 gennaio 1944

Alla commemorazione delle vittime delle bombe piovute su Pola ottant’anni or sono, abbiamo avuto la fortuna di incontrare Mario Lonzar, già presidente della Comunità degli Italiani e per lunghissimi anni dirigente della scuola elementare italiana di Pola. La fortuna, in detto caso, è coincidenza e rapporto di equivalenza che esiste tra memoria individuale, di famiglia …

Un superstite del bombardamento alleato di Pola del 9 gennaio 1944 Leggi altro »

Il bombardamento angloamericano di Pola del 9 gennaio 1944

Oggi, 9 gennaio 2024, ricorre l’80.esimo anniversario del primo bombardamento aereo alleato su Pola, l’evento-trauma per eccellenza, sicuramente il più buio del tempo di guerra, impresso per sempre nella memoria collettiva cittadina, che grava su chi è ancora superstite e indirettamente sui discendenti di famiglie memori di quel “qualcosa di spesso innominato, ma terribilmente grosso” …

Il bombardamento angloamericano di Pola del 9 gennaio 1944 Leggi altro »

Morire a Zara nel 1942

Riceviamo e interessati pubblichiamo un racconto di Giorgio Gaspar, scrittore di Zara, scomparso nel 2015. Il testo originale videoscritto fa parte della Collezione di Franca Balliana Serrentino. Si ricorda che Zara, sulla costa dalmata, fa parte del Regno d’Italia dalla fine della Prima guerra mondiale fino al 10 febbraio 1947, quando fu ceduta alla Jugoslavia …

Morire a Zara nel 1942 Leggi altro »

Il test del DNA ha dato un’identità ai marò uccisi dai titini a Ossero

Il settimanale Panorama ed il quotidiano la Verità hanno dato risalto alla notizia che sta avendo successo la sottoscrizione promossa nell’ambito dei reportage di Fausto Biloslavo dedicati ai fanti di marina della Repubblica Sociale Italiana uccisi dai titini nell’aprile 1945 a Ossero e sepolti in una fossa comune. Dopo aver raccontato la vicenda della riesumazione …

Il test del DNA ha dato un’identità ai marò uccisi dai titini a Ossero Leggi altro »

Le gallerie di Fiume sotterranea

Il mondo sotterraneo sviluppato nel capoluogo quarnerino, composto da bunker, fosse, gallerie, cunicoli, passaggi e magazzini per munizioni e corridoi di comunicazione, è ricco e variegato. Lo conferma anche lo scrittore e saggista fiumano, nonché responsabile delle relazioni pubbliche del Museo civico di Fiume, Velid Đekić, nell’interessante articolo “Fiume è uno Stato sotterraneo” (“Rijeka je …

Le gallerie di Fiume sotterranea Leggi altro »

Il primo bombardamento di Pola durante la Seconda guerra mondiale

Dopo la caduta del fascismo, il 25 luglio 1943 e l’armistizio di Cassibile dell’8 settembre dello stesso anno, in seguito al quale l abbandonava l’alleanza con la Germania di Hitler passando, come “cobelligerante”, dalla parte degli Alleati, l’Italia venne divisa in due parti. ll sud, formalmente guidato ancora dalla monarchia dei Savoia con a capo il governo del generale …

Il primo bombardamento di Pola durante la Seconda guerra mondiale Leggi altro »

I resti dei marò trucidati dai titini a Ossero stanno per essere identificati

Volge a conclusione la travagliata vicenda dei militari della Repubblica Sociale Italiana fucilati dai partigiani comunisti jugoslavi a fine aprile 1945 e frettolosamente sepolti in una fossa comune a Ossero, nell’isola quarnerina di Cherso. Gran parte di questi caduti apparteneva alla divisione Decima, il cui comandante Junio Valerio Borghese aveva dislocato numerosi reparti nelle province …

I resti dei marò trucidati dai titini a Ossero stanno per essere identificati Leggi altro »

L’occupazione jugoslava del Friuli orientale nel 1945

Che ci facevano a Gemona del Friuli i titini nel 1945? La fotografia di copertina di un volume del 2007 mostra l’avvenuta invasione di partigiani jugoslavi. L’immagine è del 3 maggio 1945, opera del famoso studio fotografico Di Piazza. C’è un assembramento di persone e vari partigiani osovani, col cappello d’alpino, del Battaglione Ledra vicino …

L’occupazione jugoslava del Friuli orientale nel 1945 Leggi altro »

Tutto ciò che vide, scrisse e testimoniò Maria Pasquinelli

Presentazione a cura del Comitato provinciale di Roma dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia del nuovo libro delle giornaliste e studiose di storia dell’Adriatico orientale Rosanna Turcinovich e Rossana Poletti “Tutto ciò che vidi. Parla Maria Pasquinelli 1943-1945 fosse comuni, foibe, mare” (Oltre, Sestri Levante 2020) presso la Casa del Ricordo di Roma. Introduce e …

Tutto ciò che vide, scrisse e testimoniò Maria Pasquinelli Leggi altro »

Il misterioso, tragico destino dei fratelli Gulin

Quando si pensa alla scomparsa dei fratelli Gulin di Umago, ancora oggi si usa dire: “Sono stati inghiottiti dalla notte”. Sono il simbolo del popolo scomparso, nelle foibe, o chissà dove. E ancora oggi nessuno sa spiegarsi perché. Non erano nemici del popolo, anzi, hanno aiutato chi hanno potuto, eppure nel dopoguerra sono finiti nelle …

Il misterioso, tragico destino dei fratelli Gulin Leggi altro »

Scopri i nostri Podcast

Scopri le storie dei grandi campioni Giuliano Dalmati e le relazioni politico-culturali tra l’Italia e gli Stati rivieraschi dell’Adriatico attraverso i nostri podcast.