Incontri di fine anno per tanti comitati Anvgd

Anche questo anno volge al termine. Dedico questo pensiero a tutti coloro che ci hanno seguito nelle attività, in un periodo generalmente molto complesso, ma che ha saputo anche rivelarci grandi momenti di soddisfazione. Abbiamo dimostrato spirito di adattamento ai nuovi percorsi di digitalizzazione sollecitati dalla pandemia. Considerata la difficoltà a creare “presenza” nelle sedi associative e nelle sue compagini di eventi, ci siamo mossi nello spazio virtuale con celerità. Da qui è sorto il sito dell’ANVGD rimodernato nell’aspetto, nella navigabilità e nei contenuti. Questa nuova piattaforma di collegamento tra l’Associazione e il mondo esterno ci dà la possibilità di “multimedializzare” ogni contenuto proposto in forma di video, foto, articolo originale, rassegna stampa; per dare alle notizie che ci riguardano la prospettiva più ampia possibile. Grazie anche alla piattaforma YouTube del Centro di Documentazione Multimediale della Cultura giuliana, istriana, fiumana e dalmata, alla quale ci appoggiamo, le attività dell’Associazione, quali convegni, seminari e interviste, sono disponibili per essere usufruite semplicemente o quale patrimonio bibliografico della nostra storia. Il nostro traguardo è di allargare il più possibile la platea di utenti che usufruiscono dei documenti proposti dal sito, creando sempre nuovi contenuti. Ecco dunque che l’obiettivo futuro nell’ambito creativo è quello di incentivare il più possibile la creazione di documentari, fumetti e ogni forma artistica che esprima con semplicità il quadro complesso delle nostre vicende. Ora che il cartaceo va via via sempre più riducendosi, abbiamo capito l’esigenza di spostare l’attenzione su forme espressive che siano più impattanti dal punto di vista emotivo, lasciando la forma del libro alla memorialistica e alla saggistica.

Questa consapevolezza, su cui si basa anche l’odierna attività, deriva dai successi dei fumetti aventi come soggetti Nino Benvenuti e Norma Cossetto. Così come per Red Land, a distanza di due anni dalla loro edizione, continuano ad essere richiesti e ad andare a ruba durante l’appuntamento annuale de “La Bancarella, salone del libro dell’Adriatico Orientale”. Il prossimo anno dunque, sulla stessa scia dovrebbero vedere la luce i documentari su Monsignor Santin e sul Bosco di San Marco, presentati anch’essi come trailer all’ultima edizione della Bancarella. Nostra intenzione è quella di continuare con format unici, che diano visibilità ai personaggi più significativi del nostro mondo, quale ad esempio la figura di Nazario Sauro, che non rimane l’unico soggetto, a cui intendiamo dedicare la nostra attenzione progettuale.

A luglio nell’ambito del protocollo di intesa, siglato dalla FederEsuli e dall’Unione Italiana, abbiamo illustrato all’Ambasciatore Sacco l’ottica della nostra operatività, ribadendola la settimana successiva nel corso dell’incontro con il Presidente della Repubblica; ottenendo da entrambi l’apprezzamento per il nostro operato. Questa direzione istituzionale è la linea che l’Associazione porta avanti in sinergia con la Federazione; la stessa su cui intende proseguire nel nuovo anno e nei dibattiti che precorreranno il Congresso dell’Associazione, previsto a marzo 2022. Anche in quella sede andremo a ricordare la realizzazione di importanti iniziative: i seminari per docenti sul tema del confine orientale; o ancora, il Dante Adriaticus, proposta culturale su cui poggiano in sinergia la Dante Alighieri di oltre confine e le Comunità italiane slovene e croate. L’attenzione alla scuola e alla preparazione dei docenti è un punto cardine su cui si basa il rapporto di collaborazione con le realtà associative federate in tutta Italia.

Con queste proposte, figlie di un bilancio più che positivo per l’ANVGD, salda nel legame di vero impegno con la Lega Nazionale e le Comunità Istriane, mandiamo a tutti gli amici, soci e dirigenti dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia un sincero augurio, che santifichi la casa, le feste, la famiglia. Noi, come di consueto, da questo mese inizieremo i preparativi per le celebrazioni del Giorno del Ricordo 2022, lavorando con le altre Associazioni di volenterosi per ricordare ed onorare la nostra gente. Auguri!

Renzo Codarin
Presidente nazionale A.N.V.G.D.

Pubblicato su l’Arena di Pola di dicembre 2021

BERGAMO

La via di Bergamo, in cui fu edificata la prima palazzina destinata agli esuli giuliano-dalmati e che incrocia Viale Venezia, è stata intitolata dal Sindaco Franco Tentorio nel  2011 Via Pola città dell’Esodo. È qui sita la Chiesa Parrocchiale di S. Francesco d’Assisi dove si è svolta domenica 19 dicembre la Messa in onore di San Tommaso Patrono di Pola e occasione per gli auguri natalizi della comunità istrorobica.

A fare gli onori di casa la Presidente del Comitato Anvgd di Bergamo Elena Depetroni con il Vicepresidente Edoardo Uratoriu , il Delegato  all’Amministrazione Marco Fabretto e gli altri componenti dell’Esecutivo Enzo Bendoricchio, Sergio Colani e Francesco Porcelli .

Miett Grigillo ha curato i dettagli dell’organizzazione in Chiesa e in Oratorio, Remigio Giacometti, il quale lì ha vissuto per tanti anni, insieme a Diana Dvornicich e a don Mario hanno ricreato il clima familiare della nostra comunità.

Ospiti d’onore della giornata i Presidenti dei comitati Anvgd limitrofi: Laura Busecchian di Brescia e Adriano-Jadran Savarin di Lecco. Presente anche la rappresentanza dell’Associazione Italiani di Pola e dell’Istria – Libero Comune di Pola con la Vicepresidente Annamaria Crasti.

In chiesa, la Messa partecipata, è stata scandita dalle letture e dalle preghiere dei fedeli pronunciate a turno da esuli o discendenti. Gabriella figlia del compianto Presidente Anvgd comm. Vincenzo Barca ha letto la Preghiera dell’esule tra la commozione generale. In Oratorio , prima del pranzo, Dino Radolovich ha presentato alla comunità il suo recente libro “Senza Patria” reperibile attraverso Amazon.

Fritole istriane, strucolo de pomi, crema de maroni coi biscottini… rigorosamente fatti in casa hanno condito la giornata conclusasi con la proiezione dello straordinario video ALTROVE che l’Anvgd Nazionale ha prodotto a febbraio 2021 per la cerimonia istituzionale del Giorno del Ricordo.

La comunità degli esuli della Lombardia Est è coesa, unita, forte di valori e condivisione. E affetto. Tra di noi e per le nostre amatissime terre abbandonate.

BOLOGNA

Riuscitissimo il tradizionale pranzo degli auguri che si è tenuto venerdì 17 dicembre al ristorante Parco dei ciliegi a Zola Predosa. Diversi soci di sono ritrovati per passare qualche ora spensierata, scambiarsi gli auguri e fare qualche brindisi. Molto apprezzamento ha riscosso il menu, ma la cosa più importante è stare insieme e fare un po’ di ciacole.

COMO

GORIZIA

MILANO

L’11 dicembre il Comitato provinciale di Milano dell’ANVGD si è riunito con i soci al Circolo  De Amicis per il pranzo di Natale. È stata anche l’occasione per festeggiare il Matrimonio di due nostri giovani soci che, a causa della pandemia, non era stato possibile celebrare prima. In un clima di amicizia e affetto, gli auguri sono stati scambiati con semplicità: era presente pure il nuovo delegato ANVGD per la provincia di Lecco, Adriano-Jadran Savarin.

MONZA E BRIANZA

ROMA

Dopo un anno di interruzione causa pandemia, il Comitato provinciale di Roma dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia ha nuovamente celebrato la ricorrenza di San Tomaso.

La mattina di domenica 12 dicembre si è svolta una Santa Messa presso la Chiesa di San Marco Evangelista in Agro Laurentino: l’omelia del parroco ha colto aspetti significativi dell’identità dei suoi parrocchiani del quartiere giuliano-dalmata e la funzione ha visto pure il gradito intervento del Maestro Francesco Squarcia con la viola.

Il pranzo sociale, al quale hanno preso parte anche Rosanna Turcinovich, direttrice del bimestrale “La Voce di Fiume”, e Marino Micich, direttore del Museo Archivio Storico di Fiume, ha quindi suggellato un’annata in cui il comitato romano ha organizzato iniziative in presenza ed online, convegni e presentazioni librarie, presso la Casa del Ricordo o in altre prestigiose sedi istituzionali.

«Con questa giornata abbiamo voluto dare un segno di “normalità” – ha affermato la presidente provinciale Donatella Schürzel – organizzano di nuovo un incontro tra i nostri soci per concludere tutti insieme il 2021 in cui, tra le molteplici iniziative realizzate, soprattutto il progetto Dante Adriaticus, sviluppato per conto della sede nazionale, è stato particolarmente importante e prestigioso»

UDINE

Come ha detto Bruna Zuccolin, presidente dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia Dalmazia (ANVGD), Comitato Provinciale di Udine: “è ripresa così la tradizione del Natale del Ricordo dell’ANVGD di Udine, appuntamento religioso e conviviale molto importante per i soci e i loro amici, portato avanti per decenni dall’indimenticato presidente ingegnere Silvio Cattalini, esule da Zara, proprio un bell’evento interrotto solo nel 2020, a causa della pandemia”. […]

Continua su ANVGD Udine

VARESE

Domenica 12 dicembre nella prestigiosa Villa Cagnola i soci del Comitato ANVGD di Varese si sono ritrovati per lo scambio degli auguri per il Santo Natale. In rappresentanza del comitato di Milano sono intervenuti anche Anna Maria Crasti e Claudio Fragiacomo.

Si è trattato di un incontro caratterizzato da tanta partecipazione e nelle chiacchierate emergeva tanto desiderio di collaborazione tra i comitati lombardi.

VICENZA

Mercoledì 8 dicembre, festività dell’Immacolata, i soci del Comitato provinciale di Vicenza dell’Anvgd hanno partecipato al pranzo conviviale al Ristorante Castelli di Giulietta e Romeo di Montecchio Maggiore per festeggiare San Nicolò e scambiare gli auguri natalizi.

Nonostante il brutto tempo con vento e pioggia mista a neve, molti hanno voluto presenziare e rinnovare una tradizione delle nostre terre.

Graditi ospiti il sindaco di Montecchio Gianfranco Trapula e la consigliera della Regione Veneto Milena Cecchetto, che hanno scoperto piacevolmente alcuni aspetti delle nostre tradizioni.

0 Condivisioni
Torna su