Venezia: concorso sulla Dalmazia (La Voce in Più 12 lug)

VENEZIA – L’Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti grazie al finanziamento della Fondazione culturale Antonio e Ildebrando Tacconi, di Venezia, istituisce un premio di 3.000 euro, per un lavoro originale ed inedito, o edito nel quinquennio 2004-2008, sulla cultura latino-veneto-italica in Dalmazia.

Il tema indicato si riferisce all’intero arco temporale della romanità ad oggi, ed i lavori possono vertere sia sulla globalità del tema, sia su aspetti particolari o fi gure signifi cative, inoltre l’argomento può essere trattato sotto il profi lo umanistico, quello scientifi co o con riferimento a problematiche politiche o sociali.
Potranno essere prese in considerazione tesi di laurea o dissertazioni conclusive di dottorato di ricerca; ma anche altri lavori di corrispondente impegno, non necessariamente svolti in ambito universitario. I lavori in concorso, ad ogni modo, dovranno segnalarsi per il rigore scientifico della ricerca, per l’attendibilità delle fonti alle quali fanno riferimento e per lo spessore e la completezza della bibliografi a utilizzata.

È auspicabile la partecipazione da parte di studiosi delle regioni italiane od europee i cui rapporti con la Dalmazia sono stati più stretti e di più lunga durata.
I lavori dovranno pervenire in 3 copie dattiloscritte o a stampa (l’eventuale documentazione fotografica in una sola copia), entro il 30 gennaio 2009, unitamente alla domanda di ammissione al concorso, in carta semplice a mezzo raccomandata al seguente indirizzo: Segreteria dell’Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti Campo S. Stefano, 2945 – 30124 Venezia.

I lavori compilati in lingue diverse dall’italiano dovranno essere corredati della traduzione in lingua italiana. Ci sarà una Commissione Esaminatrice composta da tre membri che valuterà i lavori, due dei quali nominati dall’Istituto Veneto ed uno dalla Fondazione culturale Antonio Ildebrando Tacconi. Una sintesi della relazione sarà pubblicata negli “Atti dell’Istituto”. L’Istituto Veneto e la Fondazione Tacconi si riservano il diritto di riprodurre, parzialmente o totalmente, il testo del lavoro giudicato vincitore, che verrà comunque conservato nell’Archivio dell’Istituto Veneto.