Sommergibile italiano restaurato a Zagabria (Il Piccolo 08 apr)

ZAGABRIA Uno dei pochi esemplari originali esistenti del sommergibile CB 20 (Caproni tipo B 20) di produzione italiana è stato presentato ieri al pubblico dopo due anni di restauri al Museo Politecnico di Zagabria. Si tratta di un sottomarino progettato in Italia dalla Caproni che entrò in produzione a partire dal 1940, soprattutto allo scopo di difesa dei porti e di lotta anti-sommergibile. Ne furono costruiti 22, usati durante la Seconda guerra mondiale nel Mediterraneo e nel Mar Nero. Un contingente fu requisito nel 1944 dalla marina militare sovietica che li usò fino al 1955, per poi smantellarli. L'esemplare presentato oggi fu costruito nel 1943, pesa 35 tonnellate, è lungo quindici e largo tre metri. Accoglieva un equipaggio di tre marinai ed era armato di due lanciasiluri. Alla fine del conflitto venne requisito nel porto di Pola dall’esercito jugoslavo e incluso nella propria Marina con il nome di P901 Malisan (Piccolino).