Nazionalizzazione e amministrazione nella Venezia Giulia di un secolo fa

La XVIII edizione di èStoria, Festival internazionale della storia di Gorizia, è tornata in presenza con l’argomento Fascismi ed il comitato provinciale di Gorizia dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia ha collaborato con Coordinamento Adriatico Aps alla realizzazione del panel “Nazionalizzazione e amministrazione nelle Nuove Province dopo la Grande Guerra”.

Venerdì 27 maggio 2022 presso la Sala Dora Bassi è stato, infatti, presentato il volume a cura di Davide Rossi e Davide Lo Presti “Nazionalizzazione e amministrazione tra le due guerre. Il Ministero per le Terre Liberate tra tensioni politiche e crisi istituzionali” (Franco Angeli, Milano 2021). 

Il Ministero per le Terre Liberate dal Nemico venne istituito dopo la Grande guerra per dirigere e coordinare in maniera unitaria la ricostruzione del sistema economico e produttivo nelle zone attraversate dal conflitto (Friuli e Veneto orientale) e successivamente pure nelle Nuove Province: Trento con l’Alto Adige, Trieste con la Venezia Giulia e Zara. Col tempo furono attribuite ulteriori funzioni, come la stabilizzazione degli oltre 600.000 profughi, la gestione dei risarcimenti dei danni di guerra subiti dai cittadini dei territori acquisiti, la riedificazione delle opere pubbliche nelle zone coinvolte nei conflitti.

All’incontro moderato da Lorenzo Salimbeni (responsabile comunicazione Anvgd) sono intervenuti il Prof. Davide Rossi (avvocato e docente di Storia e Tecnica delle Codificazioni e Costituzioni Europee all’Università degli Studi di Trieste), curatore dell’opera assieme a Davide Lo Presti (avvocato e dottore di ricerca in Diritto ed Economia dell’Impresa Discipline Interne ed Internazionali, ed il Prof. Giuseppe Parlato (Università degli Studi Internazionali di Roma).

0 Condivisioni
Torna su

Scopri i nostri Podcast

Scopri le storie dei grandi campioni Giuliano Dalmati e le relazioni politico-culturali tra l’Italia e gli Stati rivieraschi dell’Adriatico attraverso i nostri podcast.