I Comuni di Padova e Vicenza organizzano il Giorno del Ricordo insieme all’Anvgd

Con l’avvicinarsi della data di giovedì 10 Febbraio, giorno in cui l’Italia firmò il Trattato di Pace nel 1947 cedendo Istria, Fiume e Zara alla Jugoslavia, si infittisce il calendario di eventi dedicati al Giorno del Ricordo ed organizzati da istituti scolastici, amministrazioni comunali ed associazioni culturali.

Purtroppo abbiamo riscontrato sul territorio alcune conferenze in cui si darà spazio a tesi giustificazioniste o riduzioniste nei confronti delle tragedie delle foibe e dell’esodo, ma fortunatamente nella maggior parte dei casi gli organizzatori hanno coinvolto le associazioni degli esuli istriani, fiumani e dalmati o comunque hanno correttamente recepito lo spirito della Legge 92 del 30 marzo 2004 istitutiva del Giorno del Ricordo.

Il Comitato provinciale di Padova dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia ha fiancheggiato l’amministrazione comunale del capoluogo euganeo nell’organizzazione delle cerimonie istituzionali.

Cerimonia commemorativa

Giovedì 10 febbraio

Palazzo Moroni, via VIII Febbraio, 6 – mappa

  • ore 11:30
    • Inizio della cerimonia
    • alzabandiera
    • onori ai Caduti e deposizione di una corona di alloro
    • Interventi:
    • Sergio Giordani, sindaco di Padova
    • Andrea Todeschini Premuda, presidente del comitato provinciale dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia

Calendario eventi collegati

  • Domenica 13 febbraio, ore 11:30 – Chiesa di San Nicolò, piazzetta San Nicolò – mappa
    Santa Messa in memoria delle Vittime delle Foibe e dell’Esodo.
  • Sabato 19 febbraio, dalle ore 9:30 alle oe 12:30 – Sala Livio Paladin di palazzo Moroni – mappa
    “Esuli istriani, fiumani, dalmati da 75 anni…”. Testimonianze dirette, video, libri a disposizione.

Inoltre, l”ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova, in sostituzione del consueto Viaggio del Ricordo, propone alle scuole superiori della città un momento di approfondimento e riflessione sulla tragedia delle foibe e dell’esodo degli italiani da Istria, Fiume e Dalmazia.
Per approfondimenti

A Vicenza già ieri sono iniziate le cerimonie ufficiali per il Giorno del Ricordo con la commemorazione svolta davanti alla targa marmorea che ricorda l’arrivo e la permanenza degli esuli istriani, fiumani e dalmati nell’edificio dell’ex Collegio Cordellina. La prossima settimana si svolgeranno gli eventi organizzati dal Comune di Vicenza e di Montecchio Maggiore in sinergia con il Comitato provinciale dell’Anvgd.

“Il Giorno del Ricordo ha un significato particolare – commenta il sindaco Francesco Rucco – legato non solo alla memoria delle migliaia vittime del regime comunista del maresciallo Tito, gettate nelle foibe o torturate nei terribili gulag iugoslavi, ma anche alla restituzione della dignità umana e storica che è stata negata per anni alla vicenda delle migliaia di italiani di Istria, Fiume Dalmazia, costretti prima ad abbandonare le loro terre d’origine per sfuggire al furore ideologico dei partigiani titini e poi a subire la condizione di esuli in patria, prigionieri di un silenzio imposto dalla ragione di Stato e durato troppo a lungo. Una pagina di storia italiana ingiustamente strappata, che abbiamo il dovere morale e civile di ricucire usando il filo della memoria: lo dobbiamo non solo alle vittime delle foibe, agli esuli ed ai loro discendenti, ma soprattutto alle giovani generazioni, affinché non smarriscano il ricordo di orrori di cui nessun uomo dovrà mai più rendersi responsabile”.

Nella sede di Palazzo San Giacomo, dall’8 al 28 febbraio sarà allestita una vetrina interamente dedicata allo scrittore e patriota dalmata Niccolò Tommaseo, in occasione dei 220 dalla nascita. Saranno in mostra lettere autografe, prime edizioni, documentazione archivistica e bibliografica presente nelle raccolte della Bertoliana. L’ingresso è libero negli orari di apertura della Biblioteca.

Per chi intenda approfondire l’argomento, la Biblioteca Bertoliana produrrà anche una bibliografia dedicata al tema, che sarà possibile scaricare dalla pagina

https://www.bibliotecabertoliana.it/it/attivita/consigli_di_lettura.

Programma degli eventi consultabile al link
https://www.comune.vicenza.it/vicenza/eventi/evento.php/305866

Fonte: ViPiù – 03/02/2022

Il prossimo 10 febbraio 2022, in occasione della Giorno del Ricordo dei massacri delle foibe e dell’esodo giuliano dalmata, il Comune di Aprilia in provincia di Latina organizza una cerimonia per l’intitolazione dell’area verde in via Bulgaria, nella zona di espansione Toscanini, ai “Martiri delle Foibe”. La cerimonia, organizzata nel pieno rispetto delle normative anti-Covid, si terrà a partire dalle ore 10:00.

Fonte: h24Notizie – 03/02/2022

Stamattina, invece, la Prof.ssa Donatella Bracali (Presidente del comitato provinciale di Pescara dell’Anvgd) interviene ad una lezione online organizzata dal polo liceale Ovidio di Sulmona insieme a Marino Micich (Direttore del Museo Archivio Storico di Fiume)

Il Comune di Verbania organizza le cerimonie istituzionali del Giorno del Ricordo insieme al Comitato 10 Febbraio e a Grosseto, invece, si svolgerà un convegno “Sulla via del Ricordo” mercoledì 9 febbraio in collaborazione con il C10F e la Federazione delle Associazioni degli Esuli istriani, fiumani e dalmati.

Lorenzo Salimbeni

0 Condivisioni
Torna su

Scopri i nostri Podcast

Scopri le storie dei grandi campioni Giuliano Dalmati e le relazioni politico-culturali tra l’Italia e gli Stati rivieraschi dell’Adriatico attraverso i nostri podcast.