Alla Bancarella giornata dedicata alle donne dell’Adriatico orientale

Oggi, sabato 25 settembre, avrà luogo uno degli incontri clou della quattro giorni, ovvero la presenza della nota chef di fama internazionale, Lidia Matticchio Bastianich, esule da Pola e affermatasi con le sue catene di ristoranti negli Stati Uniti, che alle 17:00 dialogherà con la giornalista del Corriere della Sera, Francesca Angeleri, nella presentazione del suo libro “Il mio sogno americano”.

Giornata tutta al femminile, quella di sabato alla Bancarella 2021 Salone del libro dell’Adriatico orientale, il cui tema sarà proprio “Le donne dell’Adriatico orientale”. Il via alla terza giornata della rassegna, organizzata dal Centro di Documentazione Multimediale della cultura giuliana, istriana, fiumana e dalmata (CDM) con la collaborazione del Comitato provinciale di Trieste dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, sarà dato come sempre alle 11.30 con la tavola rotonda dedicata all’arte dell’Adriatico orientale a Roma e nel Lazio dal quinto secolo ad oggi, di Donatella Schürzel, docente universitaria e vicepresidente dell’Anvgd, Barbara Vinciguerra, dottoranda in scienze documentarie e Maria Grazia Chiappori, dottoranda in storia dell’Europa. Alle 15.30 si parlerà delle donne nella letteratura del confine orientale, con Cristina Benussi, professoressa ordinaria di letteratura italiana all’Università di Trieste e la stessa Donatella Schürzel.

Lidia Bastianich

Subito dopo la presentazione del libro della Bastianich verrà illustrato il progetto “Italiani tra le due sponde: i progetti per l’oggi”; la giornata si concluderà con l’evento “Fertilia istriana e il progetto Egea”, con Francesca Angeleri, la regista Cristina Mantis, Mauro Manca, direttore del museo Egea, e Alessandro Cuk. Le musiche del docufilm sono state realizzate dal Mitteleuropa Ensemble coordinato dal trombettista Mario Fragiacomo con ospite il trombettista sardo Paolo Fresu: tale colonna sonora sarà parte integrante dell’ampio progetto artistico denominato “Histria ed oltre” che conterrà anche un libro di disegni del grande artista triestino di origine istriana Bruno Chersicla sulla sua infanzia a Portole d’Istria, oltre ad un cd audio con le peculiarità rare e significative della musica popolare dell’Istria veneta realizzate dal Mitteleuropa Ensemble dopo essere state raccolte sul campo in Istria in anni di ricerca. Si tratterà di un cofanetto multimediale avente lo scopo di valorizzare l’eredità del patrimonio storico-culturale delle genti giuliano-dalmate dell’Adriatico orientale.

Tutti gli eventi possono essere seguiti in diretta sui siti www.anvgd.it e www.arcipelagoadriatico.it

Il Piccolo – 25/09/2021

0 Condivisioni
Torna su