A Trieste scomparsa Ivetta Tarabocchia Luzzatto Fegiz

È morta all'alba del 13 settembre a Trieste, all’età di 94 anni, “Ivetta” Tarabocchia Luzzatto Fegiz, discendente di una antica famiglia di armatori lussignani e vedova di Pierpaolo Luzzatto Fegiz, docente di statistica e fondatore della Doxa, famoso istituto demoscopico italiano.
Si è spenta dopo una lunga malattia, circondata dall’affetto di figli, nipoti e pronipoti, nella bella villa di famiglia, in via Rossetti. Quella villa dove uno squattrinato e sconosciuto James Joyce andava un secolo fa a dar lezione d’inglese ad una sua cognata.
Ivetta Tarabocchia era nata a Lussinpiccolo il 22 febbraio 1913 da una famiglia di armatori e capitani, imparentati con altre grandi famiglie dell'isola, come ad esempio i Martinolich.
Fu una delle prime donne a praticare la vela con la barca di famiglia, sulla quale muoverà i suoi primi passi anche il celebre Tino Straulino. A ventuno anni sposa un professore universitario triestino, Pierpaolo Luzzatto Fegiz, creatore delle scienze statistiche in Italia.
Tra le sue grandi passioni, oltre alla vela, ci fu sempre anche il tennis, praticato con successo a partire dalla prima giovinezza.
Donna dal carattere forte e volitivo, già comproprietaria delle compagnie di navigazione Lussino e Martinolich, aveva veleggiato in Istria e in Dalmazia anche in tempi recenti, prevalentemente nell’originaria Lussino dove aveva la casa di famiglia e nella baia di Zabodaski, dove con il consorte condivideva un’altra abitazione.
Proprio da questa baia il marito scrisse «Lettere da Zabodaski», una testimonianza della forza di questa donna trovatasi a fronteggiare da sola, a Lussino, nel ’45, l'arrivo dei titini e a organizzare poi una rocambolesca fuga via mare, in barca a vela, verso Trieste, con dietro i figli e ben poco altro. Il marito, fortunatamente, nel 1925 era stato campione italiano di canottaggio ed aveva già attraversato l’Adriatico in barca a remi, di notte, direzione Ancona.
Iva lascia i figli Marina, Alice (giornalista Rai) e Mario Luzzatto Fegiz (giornalista del Corriere della Sera, voce radiofonica e volto noto televisivo).

 

da arcipelagoadriatico.it