Seminario regionale di storia del confine orientale a Orvieto

Il tavolo di lavoro Ministero dell’Istruzione – Associazioni degli esuli istriani, fiumani e dalmati, del quale fa parte pure l’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, aveva avviato prima dell’emergenza pandemica una serie di seminari regionali di aggiornamento per docenti sulla storia del confine orientale italiano che andavano ad affiancarsi al grande seminario nazionale annuale.

Durante i lockdown ci sono stati due incontri di aggiornamento online, a luglio scorso si è svolta nella meravigliosa sede dannunziana del Vittoriale degli Italiani la prima Scuola estiva dedicata alla storia delle terre dell’estremo nord-est e adesso finalmente ripartono i seminari regionali. L’Istituto d’Istruzione Superiore Artistica Classica Professionale di Orvieto, in provincia di Terni, ospiterà oggi, giovedì 23 settembre, relatori e partecipanti nella propria sede di Piazza Cahen, 1.

PROGRAMMA

Ore 9.00 Registrazione dei partecipanti

Ore 9.30 Saluti istituzionali

                 Cristiana Casaburo – Dirigente Scolastico IISACP di Orvieto

                 Antonella Iunti – Dirigente USR Umbria

                 Caterina Spezzano – Dipartimento sistema educativo di istruzione

Ore 10.00  Nazionalismi alla frontiera – Giovanni Stelli

Ore 10.30  Foibe tra negazione e rimozione: le ragioni del silenzio – Gianni Oliva

Coffee break

Ore 12.00  Il Trattato di pace di Parigi e il Grande Esodo – Marino Micich

Ore 12.30  Il villaggio Giuliano Dalmata di Roma – Testimonianza di Antonio Ballarin      

Lunch

Ore 14.30 Spunti e proposte didattiche

                    Presentazione dell’UDA “Assordanti silenzi”.

                    Gruppo di lavoro: Annamaria Farina, Simona Nicolosi, Marella Pappalardo e Daniela Velli

Ore 15.30 Dibattito

Ore 16.30 Consegna attestato

0 Condivisioni
Torna su

Scopri i nostri Podcast

Scopri le storie dei grandi campioni Giuliano Dalmati e le relazioni politico-culturali tra l’Italia e gli Stati rivieraschi dell’Adriatico attraverso i nostri podcast.