cossetto

Parco Norma Cossetto a Busto Arsizio, la memoria è viva

L’area verde di via Foscolo verrà intitolata alla giovane vittima delle foibe nel giorno del suo compleanno, il 14 maggio. «Targhe con QR code permetteranno in particolare ai più giovani di conoscere la sua storia», spiega Claudia Cozzi (Fratelli d’Italia), che aveva illustrato in Consiglio la mozione approvata all’unanimità

Non più parco di via Foscolo, ma parco Norma Cossetto. L’area verde verrà dedicata alla giovane studentessa istriana sequestrata, violentata e uccisa dalle bande titine nella notte tra il 4 e il 5 ottobre del 1943.
La cerimonia di intitolazione si terrà il 14 maggio, giorno in cui ricorre l’anniversario della nascita di Norma Cossetto, che nel 2005 fu insignita dal presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi della medaglia d’oro al merito civile.

La decisione è stata presa nell’ultima riunione di giunta (leggi qui), dando seguito alla mozione approvata all’unanimità dal Consiglio comunale lo scorso 10 febbraio, proprio in occasione del Giorno del ricordo, istituito in memoria delle vittime delle foibe e dell’esodo giuliano dalmata.

Il testo, condiviso dall’intera assise, era stato presentato dal gruppo di Fratelli d’Italia e impegnava sindaco e giunta a dedicare un luogo della città – preferibilmente un parco – a Norma Cossetto.
La scelta è appunto caduta su quello in via Foscolo, molto frequentato e a pochi passi dal centro.

L’intento è quello di far conoscere soprattutto ai più giovani la storia della giovane vittima delle foibe, sfruttando anche la tecnologia, come spiega la consigliera comunale di Fratelli d’Italia Claudia Cozzi, che aveva illustrato la mozione in assise.

«A mio parere è uno dei parchi più bello di Busto – osserva –. Ha un chiringuito frequentato da tanti ragazzi, un campo da bocce da poco rimesso a nuovo, un’area cani. Attira quindi persone eterogenee, di diverse fasce d’età. In questo modo la storia di Norma Cossetto e delle foibe potrà avere visibilità».

L’opera per mantenerne viva la memoria non si esaurisce con l’intitolazione: «Abbiamo appena fatto un sopralluogo per capire dove posizionare le targhe, che avranno dei QR code che permetteranno di leggere sullo smartphone la storia di Norma Cossetto. La commemorazione si terrà nel giorno del suo compleanno, preferendo questa data a quella della morte per dare un segnale di vittoria della vita, nonostante la tragicità del contesto».

Fonte: Varese Noi – 17/04/2022

0 Condivisioni
Torna su

Scopri i nostri Podcast

Scopri le storie dei grandi campioni Giuliano Dalmati e le relazioni politico-culturali tra l’Italia e gli Stati rivieraschi dell’Adriatico attraverso i nostri podcast.