News SloBattelli

L’Ordine al Merito a Battelli per il suo apporto allo sviluppo della democrazia

Il Presidente della Repubblica di Slovenia, Borut Pahor, il 15 giugno scorso ha conferito a Roberto Battelli, già deputato al seggio specifico della Comunità Nazionale Italiana al Parlamento di Lubiana (incarico ricoperto dal 1990 al 2018), l’alta onorificenza dell’Ordine al Merito della Repubblica di Slovenia. Tra gli incarichi che ricoprì c’era anche quello in seno alla Commissione per gli affari costituzionali, che ebbe il delicato compito di stilare la nuova Carta costituzionale dello Stato sloveno indipendente e democratico. Il riconoscimento gli è stato assegnato per il lavoro svolto per lungo tempo in favore dello sviluppo della democrazia in Slovenia e per i meriti ottenuti nella tutela e nel mantenimento della Comunità Nazionale Italiana in Slovenia.
”La motivazione del premio mi lusinga perché ricevo quest’onorificenza per l’apporto dato allo sviluppo della democrazia in Slovenia. E questo mi fa molto piacere. È anche vero che tutto quello che ho fatto deriva dalla Costituzione slovena. Ho tentato di realizzarla per quanto possibile sia lavorando nel Parlamento che operando nelle organizzazioni internazionali, come l’Assemblea parlamentare dell’OSCE (l’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa con sede a Vienna che si occupa della promozione della pace, del dialogo politico, della giustizia e della cooperazione in Europa ed è la più vasta organizzazione regionale per la sicurezza, nda). Quest’onorificenza mi fa piacere, ovviamente”, ci ha dichiarato Roberto Battelli che in passato è stato tesoriere dell’Assemblea parlamentare dell’OSCE. Secondo l’ex deputato della CNI al Parlamento di Lubiana, quella slovena “è una buona Costituzione. Quanto sia rispettata è un altro discorso, ma come tale quella slovena è una bella Costituzione che consente effettivamente di preservare i diritti e le libertà fondamentali ed è basata su questo. Io ho tentato, insomma, di realizzare lo spirito della Costituzione”.
La cerimonia di consegna dell’alta onorificenza a Roberto Battelli si terrà domani, sabato, in occasione della Festa nazionale e si svolgerà a Palazzo presidenziale con inizio alle ore 11.

Le congratulazioni dell’UI

“Desidero esprimere a nome mio personale e a nome dell’Unione Italiana, le mie più vive congratulazioni all’On. Roberto Battelli, figura politica di spicco della Comunità Nazionale Italiana in Slovenia e Croazia, per il recente conferimento, da parte del Presidente della Repubblica slovena, Borut Pahor, dell’Onorificenza dell’Ordine al Merito della Repubblica della Slovenia”, si legge nel comunicato stampa firmato dal presidente uscente dell’UI, Maurizio Tremul.
“In data 15 giugno 2022, il Presidente della Repubblica di Slovenia, Borut Pahor, ha conferito a Roberto Battelli questo prestigioso riconoscimento nazionale, in considerazione del pluriennale lavoro dedicato allo sviluppo della democrazia del Paese e per i meriti ottenuti nel campo della tutela e al mantenimento della Comunità Nazionale Italiana in Slovenia. L’Unione Italiana si congratula con Roberto Battelli per aver ottenuto quest’importante riconoscimento, memori dell’impegno e del lavoro svolto fianco a fianco dai primi anni ‘90, volto alla definizione dell’assetto giuridico-costituzionale della tutela dei diritti e della presenza storica della nostra Comunità, all’attuazione dei diritti a noi riconosciuti fino all’importante contributo dato all’intera Comunità Nazionale e alla stessa Unione Italiana”, si rileva nella nota, nella quale si sottolinea altresì come questo sia “un riconoscimento che ci deve rendere tutti estremamente fieri, consci che gli importanti traguardi raggiunti dal punto di vista della democrazia e dei diritti garantiti, debbano essere preservati, tutelati e valorizzati negli anni a venire, con coraggio, orgoglio e abnegazione”.

I complimenti della CAN Costiera

A congratularsi con Roberto Battelli è stata pure la CAN Costiera, che “ha appreso con grande soddisfazione la notizia del conferimento da parte del Presidente della Repubblica, Borut Pahor a Roberto Battelli dell’Ordine al Merito della Repubblica di Slovenia. Nella motivazione viene posto in rilievo il grande contributo dato da Battelli all’edificazione della democrazia durante il suo lungo lavoro di deputato al Parlamento di Lubiana e i suoi meriti per la tutela della Comunità Nazionale Italiana che ha rappresentato alla Camera di Stato dal 1990 al 2018.” “L’onorificenza – si legge altresì nel comunicato della CAN Costiera firmato dal suo presidente Alberto Scheriani – è il giusto riconoscimento per gli sforzi profusi da Battelli nei delicati momenti che portarono alla nascita dello Stato sloveno indipendente e che rappresentarono una difficile sfida per la Comunità Nazionale Italiana in Istria e a Fiume, tagliata in due improvvisamente dal confine sloveno- croato.” “La CAN Costiera ha apprezzato la preparazione di Roberto Battelli in campo politico, la sua capacità di reagire in modo adeguato ai problemi insorti durante il suo incarico parlamentare e per aver poi sempre difeso con grande successo i diritti acquisiti della CNI, conquistando la stima dei suoi colleghi sloveni, ma anche ottenendo importanti incarichi a livello internazionale. La CAN Costiera formula a Roberto Battelli le più fervide congratulazioni per l’Ordine al Merito che gli è stato conferito”, si rileva nella nota della CAN Costiera.

La gratitudine del deputato CNI

Anche il deputato della CNI a Lubiana Felice Žiža ha inviato a Battelli un messaggio di congratulazioni in cui ha rilevato: “È difficile riassumere in poche righe il grande contributo dato dal mio predecessore alla Camera di Stato, alla nascita dello Stato sloveno democratico e indipendente. Ha partecipato alla stesura della nuova Costituzione, alle modifiche delle leggi fondamentali per il nuovo ordinamento, avendo sempre presente la massima tutela dei diritti acquisiti dalla Comunità Nazionale Italiana in Slovenia e al suo stretto collegamento, nonostante il nuovo confine croato-sloveno, con i connazionali che vivono in Croazia. Per tutto ciò gli dobbiamo la massima riconoscenza. Nella sua lunga carriera di parlamentare ha dato prova di grande abilità politica, di doti diplomatiche, di preparazione e attaccamento alla CNI. Per me personalmente è stato un vero Maestro, un punto di riferimento per la mia carriera di deputato a Lubiana. I suoi consigli e il suo esempio mi hanno facilitato notevolmente l’inclusione nel complesso mondo della politica a livello nazionale e di questo gliene sarò sempre grato”.

Virna Baraba
Fonte: La Voce del Popolo – 23/06/2022

News_Battelli
0 Condivisioni
Torna su

Scopri i nostri Podcast

Scopri le storie dei grandi campioni Giuliano Dalmati e le relazioni politico-culturali tra l’Italia e gli Stati rivieraschi dell’Adriatico attraverso i nostri podcast.