La scomparsa di Paolo Szabados

E’ mancato il Cap. Paolo Szabados, brillante figura di sportivo, campione italiano di vela classe 5,50, già presidente del Panathlon e, per oltre 20 anni, del Circolo Scacchistico veneziano “Carlo Salvioli”, personalità di spicco nello scacchismo nazionale e marito dell’esule da Pola Romana de Carli (nota germanista, pubblicista e scrittrice).
Arbitro internazionale di scacchi, buon giocatore, si distinse per le doti organizzative promuovendo prestigiosi tornei e incontri internazionali nonché innumerevoli attività divulgative e formative a favore dei giovani.
A fianco del padre Eugenio, ungherese di nascita, famoso armatore, mecenate e a lungo presidente della Federazione Scacchistica Italiana, Maestro Internazionale e vicecampione italiano di scacchi, organizzò a Venezia, a partire dal 1947, una serie di tornei di risonanza mondiale con i più grandi campioni intercontinentali, tra cui persino grandi maestri sovietici in tempi di grave guerra fredda e poi, dagli anni ’70 ai ’90, in sinergia con il Comune, altri prestigiosi avvenimenti con la presenza di campioni del mondo quali Petrosian e Smyslov.
Nel 2001 a Montebelluna gli fu meritatamente conferito il premio “Una vita per gli scacchi” .
Lascia la moglie Romana de Carli e il figlio Franco.
Le esequie si terranno martedi 25 settembre alle ore 09.00 presso la Chiesa del “Sacro Cuore” in via Aleardi a Mestre.