Incontro Rovigno a Firenze… – 21nov15

 

Sabato 14 novembre scorso a Firenze si è tenuto presso l’Auditorium della Cassa di Risparmio di Firenze un applauditissmo e gremito evento che ha coinvolto il coro “La Martinella” di Firenze, il coro della S.A.C. Marco Garbin e la Filodrammatica di Rovigno.  Un evento che è nato dall’annoso rapporto di amicizia del Coro “La Martinella” di Firenze con la città di Rovigno. Nella nostra bella cittadina infatti il coro si è esibito nel 2003 e nel 2006 a pieno organico e con un gruppo ristretto di 13 elementi nel 2012 e di 19 elementi nel luglio di quest’anno.  Il motivo di questa lunga frequentazione va ricercato nel fatto che tra gli oltre 40 elementi del coro fiorentino vi è un rovignese doc, Sergio Dapinguente. Grazie a lui i coristi fiorentini si sono innamorati della nostra città e del nostro tipico canto in “bitinada”. Ecco quindi che nel decennale della Filodrammatica Giovani e Giovanissimi al nostro amico Marino Budicin, attuale presidente della Comunità degli Italiani Pino Budicin di Rovigno, ha pensato di contraccambiare la visita a Firenze con una selezione del Coro della Marco Garbin e con i giovani della Filodrammatica. Detta così la cosa sembra facile ma, spostare coristi, attori, musicisti da Rovigno a Firenze trovare loro un albergo prestigioso, scorazzarli per la bella città del giglio, organizzare l’evento, pubblicizzarlo con i moderni mezzi telematici beh, in tutto questo c’è dietro l’onnipresente zampino di Sergio Dapinguente a cui va il grazie  più sincero. 

L’evento ha infatti riunito nella città del Giglio tanti amici di Rovigno e anche alcuni rovignesi che hanno voluto cogliere l’occasione per una rimpatriata musicale, il più folto gruppo è giunto da Roma, ma abbiamo avuto arrivi anche da S. Donà del Piave e da Varese. Tra le presenze mi piace sottolineare quella della contessa Cristiana Paoletti del Melle e della dott.sa Alessandra Fabretto, nipoti del Maestro Carlo Fabretto a cui Rovignodeve tante canzoni entrate nel suo repertorio tradizionale; della Presidente dell’ANVGD comitato prov.le di Roma, Donatella Schürzel, dell’amica Eufemia Giuliana Budicin che, col sottoscritto, è un elemento base del Concorso della MLH giunto quest’anno alla 13° edizione. Ma torniamo all’evento che si è aperto con i Saluti di Raimondo Perodi, presidente del sodalizio fiorentino a cui sono seguiti i discorsi emozionati di Sergio Dapinguente e Marino Budicin che hanno fatto da apripista alla bella serata musicale che si è aperta con i due cori uniti nella splendida esecuzione, in onore delle vittime di Parigi,  de “Il Signore delle Cime” di Bepi de Marzi,  per poi preseguire, sotto la direzione del maestro Ettore Varacalli, con una applaudita esibizione del Coro La Martinella con canti della nostra tradizione e uno struggente “Sul ponte di Perati”. A seguire il coro misto della Marco Garbin sotto l’attenta direzione del maestro Riccardo Sugar ha dato un saggio di bravura cantando in coro e in “bitinada” tanti nostri classici da “Nuvola” a “Li ven sun par li casale”, “La Tabachina”, primo premio del concorso Dopolavoro Monopoli di Stato 1928. 

La serata si è conclusa alla grande con lo scoppiettante musical dei “Blues Brothers” con la bravissima Nives Giuricin indimenticabile suora, il duo in missione spirituale composto da Diego Giuricin e Sandro Apollonio, a cui hanno fatto cornice un gruppo di bravissimi giovani e giovanissimi attori, e scatenati ballerini, accompagnati dalla musica di Eligio Bosazzi e del tuttofare Alessio Giuricin bravo anche a suonare la tromba. Insomma una bella serata di musica conclusa in allegria tutti insieme in un elegante ristorante fiorentino nel segno dell’amicizia. Senz’altro avrò scordato di ricordare tanti altri bravi elementi ma l’età avanza… e quindi chiedo in anticipo scusa. 

 

Gianclaudio de Angelini