Gabriella Chmet ci porta nell’abisso socialista che fu la Jugoslavia

Oggi, giovedì 24 febbraio, alle ore 17.30 presso la sala Bobi Bazlen di Palazzo Gopcevich, in via Rossini 4 a Trieste, verrà presentato il libro di Gabriella Chmet “L’abisso socialista. Memorie di una ex jugoslava” (Luglio, Trieste 2021).

La presentazione fa parte del ciclo di eventi organizzati dal comitato triestino dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia e dal variegato mondo dell’associazionismo per il Giorno del Ricordo 2022 ed è realizzato assieme alla Lega Nazionale di Trieste. Fra le tante sfaccettature che riguardano il 10 febbraio 1947, anniversario che attraverso la firma del trattato di pace sancì la netta cesura fra le popolazioni della Venezia Giulia, non poteva mancare uno sguardo rivolto anche a chi è rimasto.

“L’abisso socialista” di Gabriella Chmet (edito da Luglio Editore) ha riscosso un grande successo fin dalla sua uscita avvenuta ormai quasi un anno fa. Con la sua narrazione la Chmet parla della Jugoslavia di Tito vista dagli occhi di una bambina (lei), che assiste alla parabola del dio-padrone di una nazione costruita col ferro e col fuoco su una base puramente ideologica. Una storia che parla di soprusi, di persecuzioni, di violenze, di indottrinamento, di sottomissione alla dittatura e della minoranza italiana schiacciata tra paura e collaborazionismo.

Una narrazione che si sviluppa con una punta di ironia e disincanto, a tratti cruda e brutale, ma specchio di una realtà che (fortunatamente) non esiste più. Invitiamo a leggere sul blog dell’autrice la presentazione che lei stessa fa della sua opera:
https://www.gabriellachmet.it/gabriella/?p=5346

Appuntamento quindi per oggi giovedì 24 febbraio alle ore 17.30 nella sala Bobi Bazlen di Palazzo Gopcevich, via Rossini 4, a Trieste (ingresso su prenotazione al 348 5166126).

Chmet Abisso socialista
0 Condivisioni
Torna su

Scopri i nostri Podcast

Scopri le storie dei grandi campioni Giuliano Dalmati e le relazioni politico-culturali tra l’Italia e gli Stati rivieraschi dell’Adriatico attraverso i nostri podcast.