Il fumetto Foiba Rossa nelle biblioteche della provincia di Alessandria

Prosegue l’iniziativa congiunta rivolta alle biblioteche comunali e alle scuole superiori del Comitato 10 Febbraio e dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia.

“Si tratta della donazione della versione destinata agli studenti del fumetto “Foiba rossa. Norma Cossetto. Storia di un’italiana”, sceneggiato da Emanuele Merlino e disegnato da Beniamino Delvecchio, edito da Ferrogallico (Milano 2018) e quindi pubblicato nel 2019 in questa edizione dall’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia con l’inserimento di alcuni saggi introduttivi destinati ad un corretto inquadramento storico della tragica vicenda di Norma Cossetto” – sottolinea Claudio Bonante, Segretario provinciale per Alessandria del Comitato 10 Febbraio – “Norma Cossetto, studentessa di 23 anni, fu torturata, violentata, infoibata nelle giornate nell’autunno del 1943 da partigiani comunisti titini: è divenuta il simbolo delle sofferenze che hanno dovuto patire i nostri connazionali in quelle terre”.

Le indescrivibili violenze anti-italiane in Istria, che culminarono in due fiammate tremende fatte di deportazioni, uccisioni sommarie, sevizie, annegamenti, infoibamenti – la prima, nei mesi successivi all’armistizio dell’8 settembre 1943 e la seconda, con la fine della guerra nel 1945 – costarono la vita a oltre 10.000 italiani.

“Una storia di frontiera, di confine, di un estremo angolo d’Italia che per anni, per decenni è stata colpevolmente ignorata, poi minimizzata e che ora alcuni ambienti cercano di giustificare ignorando cosa accadde in quelle terre dalla metà dell’ottocento in avanti e le reali dinamiche della difficile convivenza delle popolazioni delle diverse componenti slave. Una storia che, oggi, diventa un fumetto, il cui scopo è quello di far conoscere questa pagina di storia alle generazioni più giovani” sottolinea il Segretario Provinciale del Comitato 10 Febbraio.

L’iniziativa della consegna del fumetto a biblioteche comunali e Istituti Scolastici Superiori, iniziata con l’adesione dei Comuni di Bistagno e Cassine, è proseguita con i Comuni di Casale Monferrato, Ovada e Alice Bel Colle (v. foto di apertura), oltre all’Istituto Parodi di Acqui Terme.

La consegna di “Foiba Rossa” all’Istituto Parodi

“Non posso che esprimere un sincero ringraziamento alle Amministrazioni Comunali e all’Istituto Parodi che hanno aderito alla nostra iniziativa” – conclude Claudio Bonante – “Un ringraziamento particolare riteniamo doveroso rivolgerlo al Sindaco di Casale Monferrato Federico Riboldi, che ha aderito immediatamente con entusiasmo e ci ha onorato della sua adesione ufficiale al Comitato 10 Febbraio. Ad Ovada la donazione del fumetto al Sindaco Paolo Lantero, che ringraziamo per la disponibilità, è stata poi effettuata dal nostro referente locale Carmelo Presenti. Ad Alice Bel Colle un ringraziamento al Consigliere Claudio Roffredo che si è fatto portavoce della nostra iniziativa e al Sindaco Gianfranco Martino per averci accolto in Comune. Infine un doveroso ringraziamento anche alla Dirigente Scolastica dell’Istituto Superiore Parodi Dott.ssa Silvia Miraglia e alla VicePreside Dott.ssa Patrizia Piana per la grande cortesia e disponibilità dimostrate. In quest’ultima occasione alla donazione del fumetto era presente anche il neo referente di Acqui Terme del Comitato 10 Febbraio, Angelo Toscano”

Iniziativa che proseguirà ancora, tenuto conto che la consegna del fumetto è già stata programmata nelle prossime settimane in altri Comuni e Istituti Superiori. I Comuni possono inoltre segnalare il proprio interesse ad avere una o più copie in omaggio (a seconda della popolazione del Comune) alla mail comitato10febbraio.proval@gmail.com. Possibilità di richiesta che è aperta anche agli Istituti Superiori, fino ad esaurimento delle scorte disponibili.

Fonte: Comitato 10 Febbraio – 09/01/2022

0 Condivisioni
Torna su

Scopri i nostri Podcast

Scopri le storie dei grandi campioni Giuliano Dalmati e le relazioni politico-culturali tra l’Italia e gli Stati rivieraschi dell’Adriatico attraverso i nostri podcast.