Viterbo, convegno su Esodo e Foibe

Si è tenuto il 6 novembre all'interno della Ex Chiesa degli Almadiani di Viterbo, il convegno dal titolo “Esodi e foibe: un percorso per l'Europa” con la partecipazione dell'on. Carlo Giovanardi, di Lucio Toth presidente nazionale dell'Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, di Carlo Ermini dirigente della Regione Lazio; ha portato i saluti della città di Viterbo il vicesindaco Paolo Muroni.
Moderatore dell'incontro ed organizzatore Emilio Scalfarotto che così spiega i motivi di questo appuntamento: “Per secoli le terre dell’Adriatico orientale sono state il primo baluardo d’Europa e della sua fede, con i loro campanili, le rovine degli anfiteatri romani, le tegole rosse dei tetti così “normali” dall’essere indistinguibili dalle cittadine del resto d’Italia. Con questa serie di incontri, di cui questo viterbese è il primo, è nostra intenzione portare a conoscenza del pubblico la profonda cultura italiana di questi luoghi. Non solo quindi le note vicende dell'esodo e delle foibe, che meritano una seria analisti storica al di là delle strumentalizzazioni e che, depurate dalle incrostazioni ideologiche vecchie di 50 anni debbono entrare appieno nella coscienza di una comune memoria nazionale rafforzandoci in quel percorso di presa di coscienza sul ruolo dell’Italia in Europa e del cosa significhi esserne cittadini, permettendo così ai nostri figli, di conoscere questa storia ed i valori della patria fuori dagli eccessi di nazionalismo che hanno portato alla disgregazione della Ex – Jugoslavia