Unione Istriani: Frattini continua a prenderci in giro (Ansa 08 set)

(ANSA) – TRIESTE, 8 SET – "Un'ulteriore presa in giro" nei confronti degli esuli istriani: così il presidente dell'Unione degli istriani, Massimiliano Lacota, ha definito le dichiarazioni rese oggi dal ministro degli Esteri, Franco Frattini, dopo l'incontro con l'omologo sloveno Dimitrij Rupel. "Il ministro – ha detto Lacota – si è limitato a parlare dell'indennizzo, che non è competenza del ministero degli Esteri, e mi compiaccio che abbia corretto il tiro rispetto alle dichiarazioni apparse ieri sulla stampa, secondo cui dobbiamo fare la legge. No, la legge esiste da tempo, mancano i soldi e più che i soldi manca il personale e quindi una normativa nuova, più celere, affinché i soldi stanziati vengano concessi ai beneficiari". Lacota ha anche osservato che "l'attenzione da parte dell'Italia nei confronti degli esuli istriani rimane quella che é". "Siamo messi male, ci stanno prendendo in giro", ha aggiunto. "Il ministro parla poi di disponibilità al confronto – ha continuato Lacota – ma c'é poco da confrontarsi. L'Unione degli istriani manda mensilmente a Roma un prospetto aggiornato di quello che è l'ammontare dei valori da elargire".