Turismo, storia e reti future oggi alla Bancarella

Dopo il debutto di ieri, il salone del libro dell’Adriatico Orientale, organizzato in Piazza Sant’Antonio Nuovo a Trieste dal Centro di Documentazione Multimediale della cultura giuliana, istriana, fiumana e dalmata (CDM) con la collaborazione del Comitato provinciale di Trieste dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, tra oggi e domani entra nel vivo. Il tema della seconda giornata della Bancarella 2021 è “Turismo, storia e reti future” e vedrà la presentazione, alle ore 11.30, delle guide storiche del Touring Club Italiano dedicate alla Venezia Giulia negli ultimi cent’anni. A presentare l’evento sarà l’architetto Emanuele Bugli, consigliere nazionale dell’Anvgd, in un dialogo con Ester Capuzzo, professoressa ordinaria di storia contemporanea, Luciano Mornacchi, direttore commerciale del Touring Editore, Andrea Ungari, professore ordinario di storia contemporanea.

Solo un evento per il mattino, con la Bancarella che riprenderà alle 15.30 con il cluster “Italiani visitate l’Italia: politiche e dinamiche turistiche lungo lo Stivale tra le due guerre mondiali”, di Ester Capuzzo, evento al quale parteciperà Andrea Ungari e Giuseppe Parlato, professore ordinario di storia contemporanea all’Università degli studi internazionali di Roma, nonché presidente del comitato scientifico del Centro di Documentazione Multimediale.

Alle 17 seguirà la presentazione del progetto podcast: “Foibe e Giorno del Ricordo, un percorso storico contro le semplificazioni e le ideologizzazioni”, nuovamente con Andrea Ungari, Petra Di Laghi, dottoranda in diritto comparato, lo storico Gianni Oliva, Diego Lazzarich, professore associato di storia delle dottrine politiche e nuovamente Giuseppe Parlato.

Alle 18.30 verrà fatto il punto della situazione del rapporto fra esuli e “rimasti”, con l’esposizione dell’accordo sottoscritto lo scorso 29 luglio a Zagabria tra Federesuli e Unione Italiana, alla presenza di Giuseppe De Vergottini, presidente della Federazione delle Associazioni degli Esuli Istriani Fiumani e Dalmati, Maurizio Tremul, presidente dell’Unione Italiana dell’Istria, Giorgio Tessarolo, vicepresidente delle Comunità Istriane e membro della commissione sulla legge 72, Davide Bradanini, Console italiano a Fiume e Franco Papetti, vicepresidente della stessa Federesuli. L’incontro sarà moderato dal presidente nazionale dell’Anvgd e del Cdm, Renzo Codarin.

La giornata si chiuderà con il cinema: alle 19.30 verranno presentati i documentari su “Il Bosco di San Marco” relativo all’area boschiva attigua a Montona che nei secoli ha costituito la riserva di legno per la costruzione di Venezia, e quello su Monsignor Santin, entrambi sotto la supervisione del produttore cinematografico Alessandro Centenaro, del regista Giovanni Ziberna, della presidente della Fameja Montonese, Simone Vicki Peri, e di Alessandro Cuk, giornalista, critico cinematografico e vicepresidente nazionale dell’Anvgd.

Tutti gli appuntamenti posso essere visualizzati in diretta sui siti www.anvgd.it e www.arcipelagoadriatico.it


Il Piccolo – 24/09/2021

0 Condivisioni
Torna su