Trieste: la statua di Nazario Sauro tornerà in riva al mare

Nazario Sauro: il 10 agosto di quest’anno potrebbe segnare l’ultima edizione delle celebrazioni commemorative sul piazzale Marinai d’Italia. Dopo 91 anni dal martirio dell’eroe capodistriano, la statua realizzata in suo onore, potrebbe cambiare collocazione. Tutto è già pronto per la cerimonia di quest’anno: il Comitato onoranze ha diramato gli inviti, sono pronti i manifesti da affiggere in città. Hanno dato la propria adesione autorità civile e militari che interverranno con gonfaloni e labari. Poi…la statua dell’eroe istriano verrà rimossa per l’inizio dei lavori di realizzazione di un parcheggio sotterraneo.
Quattro livelli per un totale di 491 posti auto. In superficie verrà realizzata un’ampia area pedonale pavimentata in arenaria: al centro, uno spazio rettangolare verde di 1650 metri quadri, lungo il cui perimetro verrà creata una sorta di panchina ininterrotta. Il progetto di Saba Italia è stato depositato in Regione per la valutazione di impatto ambientale. Superato quest’ultimo scoglio verrà dato il via libera definitivo al cantiere, che potrebbe partire già nei primi mesi del 2008.
La statua di Nazario Sauro in un primo momento verrà portata “in un deposito sicuro” per tutta la durata dei lavori e comunque non tornerà più nello stesso posto. La ricollocazione è prevista in posizione più vicina al molo Bersaglieri sul lato ex Pescheria, per valorizzare maggiormente – dicono gli esperti – piazzale e statua. Il monumento risulterà comunque inserito nel verde.
Venerdì 10 agosto 2007, la commemorazione inizierà alle 10.30 presso il PARCO DELLA RIMEMBRANZA dove il Comitato tradizionalmente depone un mazzo di fiori sul cippo dedicato a Nazario Sauro. Alle 18.30 nella CHIESA DEL ROSARIO (Piazza Vecchia) avrà luogo la S. Messa celebrata da Don Giovanni Gasperutti. Da qui il corteo percorrerà le vie adiacenti P.zza Unità e la piazza stessa per portarsi verso le rive e il BACINO SAN GIUSTO.
Qui si attenderà l’arrivo dei natanti del Circolo Marina Mercantile “Nazario Sauro” e del Circolo Canottieri “Saturnia” che recheranno corone d’alloro.
Alle 19.45 su PIAZZALE MARINAI D’ITALIA (antistante la Stazione Marittima) saranno presenti il Gonfalone della Provincia di Trieste e il Gonfalone del Comune di Trieste al quale verranno resi gli onori militari. Seguirà la deposizione di una corona d’alloro al monumento eretto in memoria dell’eroe istriano Nazario Sauro. E, momento solenne, il Picchetto di marinai in armi renderà gli onori ai Caduti
A chiusura della Cerimonia ci sarà un breve indirizzo di saluto del Presidente del Comitato Renzo Codarin. La cerimonia verrà accompagnata dalla Banda dell’ANVGD di Trieste.
E poi? “Seguiremo da vicino la vicenda – afferma il Presidente Codarin – affinché tutto proceda in modo corretto. E, soprattutto, faremo in modo che quanto prima la statua torni lungo le rive, vicino a quel mare che fu per l’eroe istriano simbolo del suo amore e del suo sacrificio”.
Nazario Sauro (Capodistria, 20 settembre 1880 – Pola, 10 agosto 1916) è stato un patriota, tenente di vascello e esponente dell'irredentismo italiano del primo conflitto mondiale. Suddito austriaco, allo scoppio della Prima guerra mondiale scelse di entrare nella Regia Marina italiana e questo, una volta catturato, gli costò la vita. Venne fucilato a Pola dopo un disperato confronto con sua madre che fece finta di non conoscerlo per cercare di salvargli la vita non svelando la sua vera identità.
Il giornalista Ranieri Ponis gli ha dedicato un libro nel quale ricorda l’eroe e il suo rapporto con Capodistria.

da www.arcipelagoadriatico.it