Spalato: brucia Makarska (Ansa 21 set)

ZAGABRIA – Un gigantesco incendio sta devastando da oltre 24 ore una pineta di oltre 800 ettari nei pressi di Makarska, nella Croazia meridionale, e le autorità hanno cominciato a far evacuare la popolazione. L'incendio, sviluppatosi nella serata di venerdi, è alimentato da forti venti che soffiano a 150 chilometri orari e si è esteso su più fronti. Secondo la radio croata, oltre 300 vigili del fuoco sono impegnati nell'opera di spegnimento.

Ieri sera le fiamme hanno cominciato a lambire la cittadina dalmata di quasi 15 mila abitanti situata a una sessantina di chilometri da Spalato e a oltre 400 chilometri dalla capitale Zagabria. Un portavoce dei vigili del fuoco ha detto che, nell'abitato di Makarska, il fuoco è stato circoscritto.

Un inviato della televisione pubblica ha riferito che tra gli abitanti si sono comunque viste scene di panico. Uno dei quartieri è rimasto senza elettricità, così come alcuni villaggi dell'entroterra. "Questo è certamente l'incendio più difficile cui siamo stati chiamati a far fronte quest'anno – ha detto il comandante in capo dei vigili del fuoco, Mladen Jurin – la pineta è molto densa di vegetazione e le condizioni meteo non potevano essere peggiori".

A causa del vento, gli aerei e gli elicotteri cisterna inviati sul posto non sono potuti intervenire. "Se continua così ci attende una notte davvero terribile, l'area interessata é enorme e nuovi focolai si manifestano in continuazione", ha detto il responsabile regionale dei vigili del fuoco, Drazen Glavina. Al momento non si segnalano pericoli o danni alle numerose strutture turistiche della zona.

L'incendio è stato probabilmente provocato da un corto circuito sulla linea ad alta tensione che passa attraverso l'area boschiva. Gli evacuati sarebbero almeno una trentina. Nel corso dell'opera di spegnimento, due vigili del fuoco sono rimasti feriti ma non si segnalano altri danni a persone.