Schengen: feste al confine dal 20 al 22 dicembre

L’apertura definitiva del confine orientale e l’entrata della Slovenia nell’area Schengen  pone nuovamente il territorio del FVG al centro dell’Europa. Se la storia, l’arte e la cultura di questi luoghi testimoniano da sempre un radicamento armonioso di più tradizioni, spesso oscurate dai venti di guerra, ora è il futuro che torna ad assegnare a queste terre un ruolo di primo piano nel processo di integrazione linguistica, religiosa e anche economica di più popoli.
La caduta dei confini rappresenta per tanto un momento epocale che sarà ricordato con varie cerimonie. Ecco gli avvenimenti che si svolgeranno in provincia di Trieste :

Il 22 dicembre al valico di Rabuiese i massimi rappresentanti UE ed invitati.

Il 20 ed il 21 dicembre feste a Fernetti e in tutti gli altri valichi della regione: a Gorizia, Basovizza, Cormons

Rabuiese, solo per VIP Cerimonia ufficiale, al confine di Rabuiese sabato 22. Reduci da un tour che li ha portati ad altri confini “strategici” i “capi” dell’Unione europea con in testa il presidente della Commissione europea José Manuel Barroso ed il portoghese Josè Socrates, presidente di turno della Ue, parteciperanno alla cerimonia ufficiale dell’entrata nella zona Schengen della Slovenia.
Dalle 15.30 alle 17.00 cerimonia ufficiale con la presenza dei ministri degli esteri di Italia e Slovenia ed una ristretta cerchia di autorità presenti.

Fernetti
Nel tendone allestito per le celebrazioni ufficiali per l’allargamento dell’area Schengen posti
garantiti solo per gli invitati. Per tutti gli altri: all’aperto
Questo il Programma in pillole della giornata del 20 dicembre:
Ore 20.50 – 21.00
Avvio con la Banda. Presentano la serata: Andro Merkù e Janja Lesnik.
Ore 21.05 – 21.15
Esibizione dell’orchestra da Camera “Armonie senza confini” composta da professori del Teatro
Comunale Giuseppe Verdi di Trieste e da colleghi dell’Accademia di Lubiana
21.20 – 21.30
Letture da Slataper e Kosovel
21.35 – 21.45
Gruppo folkloristico Kraski Sopek di Sesana
21.50 – 22.00
Nuovo intervento dell’orchestra “Armonie senza confini”
22.05 – 22.15
Letture da Magris, Zlobec e Sosic
22.15 – 22.25
Gruppo folkloristico in costume Kraski Sopek
22.30 – 22.40
Nuovo intervento dell’orchestra “Armonie senza confini”
22.45 – 23.00
Fake Orchestra e Vlado Kreslin. Repertorio etno-jazz
Parte istituzionale della serata
I rappresentanti useranno la propria lingua madre (nessuna traduzione).
23.05 – 23.35
Saluti delle autorità

23.35- 23.40
Alle personalità sul palco si aggiungono i sindaci dei comuni della fascia confinaria e gli studenti del Collegio del Mondo Unito portando le bandiere dell’Italia, della Slovenia e dell’Europa. Salgono anche i rappresentanti dei Governi.
Ore 23. 40 – 23.50
Saluto dei ministri, sottosegretari e commissari.
Ore 23.50 – 23.55
L’Orchestra da Camera “Armonie senza confini” suona l’Inno alla Gioia seguita dalla banda all’esterno.
Ore 24.00 – 00.10
Si aprono le sbarre sotto la quali passa una carrozza con i cavalli lipizzani che porta atlete italiane e
slovene tra le quali Tania Romano e Margherita Granbassi.
Ore 00.10
Brindisi accompagnato dalla Fake Orchestra e Vlado Kreslin.
Durante la serata annullo filatelico a cura di Poste Italiane S.p.A. riproducente l’opera di L. Spacal “Il gallo nel cortile”.

 

Altre Feste al confine
Venerdì 21 a Duino Aurisina ore 20.30
Venerdì a Muggia incontri tra le scuole di lingua italiana e slovena di Muggia e di Capodistria
Sabato 22 a Basovizza (Trieste)
9.00 Ritrovo di due cortei: a Basovizza (IT) e a Lipiza (SLO) – 9.30 Partenza dei cortei in
direzione del valico di Basovizza-Lipica
10.00 – inizio della Cerimonia
Inno Europeo e inni nazionali eseguiti da complessi bandistici – Alzabandiera a cura di gruppi scout
Saluti e simbolica rimozione dei simboli del confine. Cori del territorio.
Sabato 22 a Muggia alla Casa della Cultura di Crevatini
19.30 – Concerto della Filarmonica di S. Barbara. 20.00 – Interventi delle Autorità di Muggia,
Capodistria e della Comunità di Crevatini. Esibizione del Coro Jadran. Spettacolo del Teatro Studio Giallo “Propusniza”. Gran finale con interventi musicali, brindisi augurale e spettacolo pirotecnico
Sabato a San Dorligo della Valle ( collaborazione con il comune di Hrpelje Kozina )
inizio alle 11.00 presso il valico di confine di Pesek; alle 13.00 incontro tra le popolazioni dei
comuni di S. Dorligo della Valle-Dolina e Hrpelje- Kozina. Programma culturale e saluti autorità; alle 14.00 conclusione della manifestazione.
e domenica 23, a Sgonico
Alle 12.00 incontro e brindisi presso il Cippo 73/77 con il Comune di Sezana e la Comunità di Pliskovica (SLO)

A Gorizia giovedì 20, Mercatini nei parchi, musica, animazione, assaggi gastronomici, concerti dappertutto in città. Poi alle 20.00 (ai giardini pubblici) presentazione delle candidate di Miss Alpe Adria International, sfilata delle miss e pure esposizione di auto storiche e Ferrari.
Alle 23.00 accensione dell’albero natalizio in piazza Transalpina
Alle 23.30 festa in Casa Rossa con musica, danze e sfilata di gruppi locali: arrivano le Miss
23.45 Valico Casa Rossa
Saluto alle polizie di frontiera, brindisi
24.00 Apertura definitiva del confine
Fino a notte tarda musica in Corso Italia, Corso Verdi , via Oberdan e piazza Sant’Antonio.
Apertura notturna dei negozi e poi tutti a festeggiare
e venerdì 21…
Alle 20.30 Auditorium della cultura friulana, elezione di Miss Alpe Adria
Fino al 21 febbraio 2008 al Castello di Gorizia: mostra “L’eredità di Cirillo e Metodio. Un progetto
per l’Europa”.
Fiaccolata europea, sempre venerdì, alle 19.30. Da Peci (Savogna d'Isonzo) partirà una fiaccolata fino al Castello di Merna, dove alle 21 ci sarà un brindisi augurale e poi, circa alle 21.30, il
concerto di musica sacra del gruppo Musicum.
Sabato 22  Pedalata a confine aperto: alle 14 ritrovo con le biciclette nel piazzale antistante la Stazione Ferroviaria Centrale di Gorizia e caffè di benvenuto. Alle 14.15 partenza della ciclopedalata attraverso Gorizia in Slovenia. Alle 16.15 : brindisi finale alla stazione della Transalpina e ritorno alla stazione Ferroviaria Centrale per i partecipanti non goriziani.
Sempre sabato 22 Cormons (ore 21.00) in piazza XXIV maggio, Benvenuta Europa si chiuderà con il concerto di musica Tzigana dell’orchestra macedone Kocani Orkestar. La Provincia in accordo
con l’Apt metterà a disposizione un servizio di trasporto gratuito da Gorizia a Cormons.

 

da www.arcipelagoadriatico.it