Roma: anche Prc contro…i suoi manifesti

Il Comune di Roma sta facendo rimuovere i "manifesti della vergogna" di stampo "negazionista" a firma di Prc, posti tutti in zone non autorizzate o senza permesso e ritenuti offensivi sia verso la comunità degli Esuli e sia verso il Presidente Napolitano.

Lo stesso segretario nazionale Prc Giordano li ha definiti "carta straccia", addebitandoli ad una componente minoritaria ultraestremista del partito, che si oppone alla linea bertinottiana.