Ricollocata tabella di interesse storico del quartiere Giuliano-Dalmata

Giovedì 9 dicembre il Vice presidente del Municipio IX di Roma Capitale, nonché presidente regionale del Partito Democratico, Augusto Gregori è stato presente alla ricollocazione della tabella di interesse storico turistico culturale del quartiere Giuliano Dalmata di Roma. Un testo ed QR Code consentono al visitatore di conoscere l’evoluzione del villaggio operaio che, dopo aver ospitato gli operai impegnati nella costruzione dell’Eur in vista dell’Expo 1942, fu scelto dagli esuli istriani, fiumani e dalmati giunti a Roma dopo la Seconda guerra mondiale come prima sistemazione di fortuna, che poi sarebbe ufficialmente diventata il primo esempio in Italia di borgo giuliano-dalmata. 

 

 

 

 

 

Erano presenti anche il consigliere Marco Muro Pes, per l’ufficio cultura del municipio Paolo De Pascale ed i presidenti delle associazioni per la valorizzazione del nucleo storico del quartiere, tra cui la professoressa Donatella Schürzel, presidente del Comitato provinciale di Roma dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, di cui è anche vicepresidente vicario nazionale: «Questo nostro quartiere – ha dichiarato la dirigente dell’Anvgd – ha acquisito una sua fisionomia e merita di venire segnalato negli itinerari culturali. Con il passare degli anni si è arricchito di preziose opere d’arte, dalla lupa romana bronzea giunta con gli esuli da Pola al leone alato di San Marco che sovrasta l’ingresso della nostra chiesa parrocchiale, passando per i mosaici dedicati all’Esodo opera di Amedeo Colella. Sempre più mattonelle decorano la raffigurazione stilizzata delle terre del confine orientale perse con il trattato di pace del 10 febbraio 1947 che decora il pavimento di Piazza Giuliani e Dalmati» 

 

 

 

 

Segnaliamo, infine, che del quartiere Giuliano-Dalmata si parla anche nel volume da poco pubblicato dalla casa editrice dell’Università La Sapienza di Roma La metropoli continua. Storia e vita sociale del quadrante Sud di Roma, a riprova dell’integrazione nel tessuto sociale e culturale della Città Eterna di questo territorio che cerca tuttavia di conservare la propria specificità ed il legame con le proprie radici oltre Adriatico anche grazie ad opere d’arte. 

 

 

0 Condivisioni
Torna su

Scopri i nostri Podcast

Scopri le storie dei grandi campioni Giuliano Dalmati e le relazioni politico-culturali tra l’Italia e gli Stati rivieraschi dell’Adriatico attraverso i nostri podcast.