Premiazioni del concorso letterario “Tu lascerai ogni cosa diletta… L’esodo dei giuliano-dalmati dalle terre dell’Adriatico orientale”

 

Venerdì 16 dicembre 2016 dalle ore 18.00 alle ore 20.00 presso la Casa del Ricordo in via San Teodoro 72 (zona Circo Massimo – Bocca della Verità, Roma) avranno luogo le premiazioni del concorso letterario “TU LASCERAI OGNI COSA DILETTA… L’esodo dei giuliano-dalmati dalle terre dell’Adriatico orientale”, nato con l’intento di riflettere sul momento dell’abbandono della terra natale e sulle emozioni che hanno accompagnato i momenti tragici dell’esodo.

Il titolo del concorso intende interpretare il verso di Dante, cui l’antenato Cacciaguida comunica l’inappellabile e tremenda profezia dell’esilio, che lo obbligherà ad abbandonare ogni cosa, staccandosi in modo lacerante dai luoghi amati e da tutti gli affetti, facendogli acquisire la virtù dell’umiltà, del distacco e della tolleranza e offre un’occasione per riflettere sulla grande tragedia degli esuli italiani costretti a lasciare casa e beni e a fuggire con ogni mezzo dalla loro terra natale, verso luoghi dove poter ricostruire una nuova vita e mantenere la propria identità nazionale.

Il concorso letterario è stato articolato in due sezioni e la Giuria ha selezionato 16 opere decretandone il vincitore della migliore opera di poesia e di racconto breve:

 

SEZIONE POESIA

 

Donatella Bracali con la poesia dal titolo “Movimento 3 (La città – La madre – La figlia)” con la seguente motivazione:

Per l’originalità della composizione poetica in movimenti e per il livello dell’effusione lirica”.

 

SEZIONE RACCONTO BREVE:

 

Luciana Melon con il racconto breve dal titolo “CRP”, con la seguente motivazione:

Il racconto è espressione di capacità narrativa in grado di mettere in risalto la forte espressione del dolore e del senso della dignità”.

 

Il primo premio consisterà in una pergamena, un premio in libri selezionati tra le pubblicazioni curate dalle Associazioni della Casa del Ricordo e una targa.

Sarà assegnato e consegnato pubblicamente durante la serata-evento con il seguente programma:

 

ore 18.00 saluti istituzionali;

ore 18.05 presentazione del concorso TU LASCERAI OGNI COSA DILETTA… L’esodo dei giuliano-dalmati dalle terre dell’Adriatico orientale alla presenza dei titolari delle Associazioni della Casa;

ore 18.25 premiazione e consegna del premio da parte due giurati della Giuria del Concorso;

ore 18.40 reading delle opere vincitrici effettuata da due attori;

ore 19.10 presentazione delle opere letterarie in mostra presso la Casa del Ricordo e visita alla mostra. Segue brindisi.

 

La Casa del Ricordo è stata inaugurata nel 2015, alla vigilia del Giorno del Ricordo, il 10 febbraio, con l’intento di raccontare la vicenda storica e la cultura degli esuli dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia. Presso la Casa svolgono la loro attività l’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia – Comitato Provinciale di Roma e la Società di Studi Fiumani che rappresentano gli italiani giunti esuli; le due associazioni ospitano e organizzano, anche in collaborazione con il Dipartimento Attività Culturali e Turismo – Servizio Programmazione e Gestione Spazi Culturali, attività come conferenze, concerti, presentazioni di libri e mostre. La Casa conserva inoltre un vasto patrimonio bibliografico consultabile.

 

La composizione della Giuria del Concorso

 

Donatella Schürzel, Presidente dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia Dalmazia – Comitato di Roma, in qualità di Presidente della Giuria;

Marino Micich, Segretario generale della Società di Studi Fiumani, in qualità di membro;

Lorenzo Salimbeni, giornalista e saggista, in qualità di membro;

Rita Tolomeo, Docente ordinario di Storia dell’Europa orientale presso l’Università degli Studi di Roma “Sapienza”, in qualità di membro;

Diego Zandel, scrittore e storico, in qualità di membro.