Osservatorio Balcani: convegno a Trieste (Aise 18 giu)

TRIESTE\ aise\ – Martedì 24 giugno alle ore 9,30 presso la Sala Tiziano Tessitori, al Palazzo del Consiglio regionale di Trieste si terrà il seminario "AestOvest. Sconfinare in Europa", promosso da Osservatorio sui Balcani. Una giornata di lavoro aperta al pubblico – promossa in collaborazione con l'Istituto Jaques Maritain e il Circolo "Istria" – durante la quale verrà presentata la sezione on-line AestOvest e il DVD multimediale.
L'integrazione europea stimola i territori frontalieri tra Italia, Slovenia e Croazia a ripensarsi, immaginare nuove relazioni laddove il passato sovente è vincolo e non risorsa. Le sfide di uno spazio comune.
Lo scorso dicembre alla Transalpina, storica piazza di Gorizia divisa in due dal confine, si festeggiava. Finalmente, grazie all'entrata della Slovenia in Schengen, si poteva passare dall'una all'altra parte liberamente, senza esibire nessun tipo di documento.
Chi abita in quest'area sta vivendo anni intensi e cruciali. Per questo Osservatorio sui Balcani – sito web di approfondimento su Sud-est Europa, Turchia e Caucaso – ha deciso di dedicare nel 2008 un'intera sezione del proprio portale a questo confine, con approfondimenti, interviste, videoreportage e gallerie fotografiche (http://www.osservatoriobalcani.org/aestovest). E di proporre su questo tema un DVD multimediale per le scuole medie superiori, realizzato con il supporto dell'Unione Europea.
Il 24 giugno, a Trieste, interverranno Marta Verginella, storica, Università di Lubiana, Gian Matteo Apuzzo, sociologo, Università di Trieste, Milan Buffon, geografo, Università del Litorale – Koper/Capodistria, Emilio Cocco, ricercatore, Università di Teramo, Milan Rakovac, scrittore, Melita Richter, sociologa e saggista, Aleš Doktori?, Presidente Kinoatelje, Michele Drascek, artista. Discuteranno delle sfide di uno spazio in comune e metteranno a confronto varie esperienze di progetti transfrontalieri.
I lavori verranno introdotti da Livio Dorigo, Presidente del Circolo "Istria", Walter Godina, Assessore alle politiche comunitarie e transfrontaliere della Provincia di Trieste ed Enrico Conte, Direttore area cultura, università e ricerca del Comune di Trieste.
Alle 9,30 si terrà l’apertura dei lavori da parte di Luisa Chiodi, Direttrice dell’Osservatorio sui Balcani, a seguire i saluti di Livio Dorigo, Presidente del Circolo di cultura Istro Veneta "Istria" di Trieste, Walter Godina, Assessore alle politiche comunitarie e transfrontaliere, Provincia di Trieste, Enrico Conte, Direttore Area cultura, università e ricerca del Comune di Trieste.
Alle 10,15 "Le sfide di uno spazio comune" modera Francesca Vanoni, Osservatorio sui Balcani.
Intervengono: Marta Verginella, storica, Università di Lubiana, Gian Matteo Apuzzo, sociologo, Università di Trieste, Milan Bufon, geografo, Università del Litorale – Koper/Capodistria, Emilio Cocco, ricercatore, Università di Teramo, Milan Rakovac, scrittore.
Alle 14,30 "Esperienze a confronto", intervengono: Melita Richter, sociologa e saggista, Aleš Doktori, Presidente di Kinoatelje – Gorizia, Michele Drascek, artista e curatore.
Alle 15,45 la presentazione del DVD multimediale da parte di Davide Sighele, giornalista, Osservatorio sui Balcani. Alle 17chiusura dei lavori.
L’iniziativa è a cura di Osservatorio sui Balcani, realizzata nell’ambito del progetto "AestOvest – Memorie al confine di fascismo, comunismo e nazismo. Dal confine italo-jugoslavo a un confine interno europeo", co-finanziato dalla Provincia autonoma di Trento e dall’Unione Europea, Programma "Europa per i Cittadini" 2007-2013.
Osservatorio sui Balcani contribuisce alla riflessione sui vecchi e i nuovi confini europei con un DVD multimediale indirizzato alle scuole superiori e con la ricca sezione tematica on-line www.osservatoriobalcani.org/aestovest. (aise)