ANVGD_cover-post-no-img

Nell’Istria di Tomizza (Il Piccolo 21 lug)

LETTERE

Ho saputo che il Consiglio comunale di Trieste ha deciso che fra poco largo Giardino (tra il Giardino pubblico e via Giulia) verrà intitolato alla memoria di Fulvio Tomizza. Mi sembra un'ottima cosa.

A questo proposito vorrei ringraziare i componenti del Forum Tomizza per la bellissima gita organizzata in Istria sabato 27 giugno 2009 nei luoghi tomizzani, da Trieste e a Capodistria, e poi fino a Materada, Giurizzani, Verteneglio e Umago, con interessanti e coinvolgenti visite alle locali comunità degli italiani.

In realtà il Forum Tomizza è composto dal Gruppo 85, dall' Associazione Altamarea e infine dal Circolo Circolo Istroveneto Istria, e quella del 27 giugno era solo una delle ultime iniziative dedicate al decennale della scomparsa del grande scrittore istriano, avvenuta il 21 maggio 1999.

Durante il viaggio è stato presentato al pubblico il libro «Le mie estati letterarie», opera postuma di Fulvio Tomizza uscita nel giugno 2009. Esso appartiene di più al regno della saggistica, piuttosto che a quello della narrativa. Vi abbondano gli scritti autobiografici e riflessioni sulle cose della vita. Tutto materiale proveniente dagli archivi del grande scrittore istriano.

Un ringraziamento doveroso va alla casa editrice Marsilio e alla vedova di Fulvio Tomizza, signora Laura, per avere messo a disposizione del pubblico tanto materiale prezioso. In particolare leggendo il pezzo intitolato «I mesi» mi sono commosso fino alle lacrime e vi ho ritrovato la mia più profonda identità culturale, e tanti ricordi della mia infanzia e giovinezza risalenti ai tempi in cui mia madre mi portava con sé in quel di Muggia. Mi sono reso conto di quanto la mia vita e quella dei miei concittadini sia stata rovinata dal  nazionalismo che si è scatenato in questi luoghi nel secolo ventesimo, e in particolare nel secondo dopoguerra.

Gianni Ursini

0 Condivisioni

Scopri i nostri Podcast

Scopri le storie dei grandi campioni Giuliano Dalmati e le relazioni politico-culturali tra l’Italia e gli Stati rivieraschi dell’Adriatico attraverso i nostri podcast.