“Mio nonno un profugo istriano” segnalato al Premio Terra dei Padri

Come si fa a mandare in brodo di giuggiole il nonno di Pola? Semplice: facendosi notare a un concorso nazionale di letteratura. È il caso di Francesca Marin, allieva della classe 1^ D del Liceo “G. Marinelli” di Udine, che ha ricevuto una Menzione di merito nella Sezione Giovani al concorso “Terra dei Padri” col brano intitolato: “Mio nonno un profugo istriano”. Il nonno in questione è l’ingegnere Sergio Satti, classe 1934, esule di Pola e vice presidente dell’ANVGD di Udine dal 1987 al 2015, ai tempi della presidenza dell’indimenticato ingegnere Silvio Cattalini, esule di Zara.

Giunto alla terza edizione, il Concorso molisano è organizzato dal Centro Studi e Ricerche “Francesco Grisi” di San Lorenzo del Vallo (CS). La competizione nazionale di Narrativa “Terra dei Padri” è suddivisa in tre sezioni: Giovani, Poesia e Racconti. Si tratta di un Concorso per scrittori che ha acquisito sempre più prestigio e che quest’anno è stato dedicato al “Giorno del ricordo”. È  una tematica scelta per onorare la memoria delle migliaia di vittime italiane delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata.

I partecipanti al Concorso hanno dimostrato una sensibilità non comune nel trattare un tema così complesso per drammaticità e difficoltà di rappresentazione. Ciascuno di loro, attraverso la propria capacità espressiva e il personale stile di scrittura, ha saputo restituire emozioni di grande intensità esistenziale. L’argomento è stato approfondito, vissuto e indagato sia in maniera prosastica che lirica ponendo in essere un suggestivo ed empatico focus emozionale sul senso di disagio, disorientamento e precarietà esistenziale che simili tragedie umane sono in grado di generare nell’animo delle vittime, come si legge nel comunicato stampa. I numerosi elaborati sono stati valutati da una Giuria di qualità composta da Pierfranco Bruni, presidente del Centro Studi “Francesco Grisi”, da giornalisti, poeti ed editori di nota fama e da membri dell’ANVGD di Treviso.

L’allieva Francesca Marin, segnalata al Premio Terra dei Padri 2022, si era già fatta notare per un altro suo eccezionale elaborato dedicato all’ingegnere Sergio Satti, il suo amato nonno di Pola. Intitolato Gli Esuli, è la sua Tesina di diploma presentata alla commissione d’esame nell’anno scolastico 2020-2021, presso la Scuola Secondaria di I Grado dell’Educandato “Uccellis”, di Udine. La citata tesina è disponibile nel web, grazie alla rielaborazione a cura del Gruppo di lavoro storico-scientifico dell’ANVGD di Udine, coordinato dal professor Elio Varutti.

Testi di Elio Varutti, del Consiglio esecutivo dell’ANVGD di Udine, con la collaborazione di Sergio Satti, esule di Pola e già vicepresidente dell’ANVGD di Udine. Networking a cura Sebastiano Pio Zucchiatti e E. Varutti. Lettori: Sergio Satti e Marco Birin. Adesioni al progetto: Centro studi, ricerca e documentazione sull’esodo giuliano dalmata, Udine. Fotografie di Sergio Satti e dall’archivio dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia (ANVGD), Comitato Provinciale di Udine, che ha la sua sede in Via Aquileia, 29 – primo piano, c/o ACLI. 33100 Udine.  – orario: da lunedì a venerdì  ore 9,30-12,30. Presidente dell’ANVGD di Udine è Bruna Zuccolin. Vice presidente: Bruno Bonetti. Segretaria: Barbara Rossi. Sito web:  https://anvgdud.it/

Elio Varutti
Fonte: ANVGD Udine – 06/06/2022

0 Condivisioni
Torna su

Scopri i nostri Podcast

Scopri le storie dei grandi campioni Giuliano Dalmati e le relazioni politico-culturali tra l’Italia e gli Stati rivieraschi dell’Adriatico attraverso i nostri podcast.