Mestre: a scuola Brcic diventa straniero (Il Gazzettino 30 ago)

Sulla polemica attorno alla classe con troppi stranieri alla media Giulio Cesare di Mestre riceviamo e volentieri pubblichiamo.

Sono il papà di una studentessa iscritta presso la scuola G.Cesare nella classe 1aG. Imperversa sul giornale da più giorni la "rivolta" dei genitori degli alunni iscritti a questa classe , contro la decisione della preside Gabriella Mazzone. Dopo averli letti vorrei anch' io dire la mia perchè ci sono alcune affermazioni che mi hanno infastidito per non dire offeso.
 
Prima di tutto vorrei puntualizzare che mia figlia è tra quei nomi della lista che porta un cognome straniero pur essendo nata in Italia da genitori ITALIANI al 100\% e già forse con questa mia affermazione qualche genitore potrà cominciare a dormire sonni tranquilli!
 
Seconda cosa volevo puntualizzare che 4 di quei cognomi e nomi stranieri sono ex compagni di scuola elementare di mia figlia e che hanno frequentato la scuola per tutto il ciclo dei 5 anni e che tutti sanno parlare perfettamente l'italiano, leggere e scrivere e alcuni di loro con ottimi risultati. Questo non lo scrivo per difendere la preside Gabriella Mazzone ma lo scrivo per difendere quei bambini che conosco molto bene e che hanno la sola colpa di portare un nome e cognome straniero.
 
Forse c'è un po' troppa prevenzione in qualche genitore. Come si può sapere dai semplici elenchi esposti con nomi stranieri di che tipo di studenti si tratta? Infine considerando che la nostra società è e sarà sempre più multietnica, reputo profondamente esagerata la reazione di questi genitori.
 
L'altra mattina ho ricevuto una telefonata da parte della scuola che convocava tutti noi genitori della classe 1aG ad una riunione per chiarire la situazione una volta per tutte. Spero che questo incontro chiarificatore con la Preside sia costruttivo per tutti evitando di entrare in futuro ancora in conflitti così diretti, soprattutto per il bene dei nostri figli.

Arsenio Brcic
genitore di un'alunna
dalla Giulio Cesare