Le Foibe una tragedia da non dimenticare. I morti non hanno colore – 10feb16

 

La prima ondata di violenza esplose dopo la firma dell’armistizio, l’8 settembre 1943: in Istria e in Dalmazia i partigiani jugoslavi si vendicarono contro i fascisti e gli italiani non comunisti. Li considerarono nemici del popolo: torturarono e gettarono nelle foibe (le fenditure carsiche usate come discariche) circa un migliaio di persone.

 

LEGGI L’ARTICOLO

http://www.lalucedimaria.it/le-foibe-una-tragedia-da-non-dimenticare-i-morti-non-hanno-colore/