copertinafronte

Le cartografie antiche di Istria e Dalmazia in un catalogo

Dal 16 dicembre 2006 al 16 febbraio 2007 si è svolta a Pescara la mostra di cartografia storica "Imago Adriae: L'Adriatico e l'Abruzzo nelle antiche carte geografiche", organizzata dall’A.L.M.A. (Ateneo Linguistico del Medio Adriatico) di cui è presidente Antonio fares. La manifestazione è stata patrocinata dalla Società Geografica Italiana, dall’A.Ge.I. (Associazione dei Geografi Italiani), dal C.I.S.S.Ge. (Centro Italiano per gli Studi Storico-Geografici) e dall’A.I.I.G. (Associazione Italiana Insegnati di Geografia) Sez. Abruzzo ed ha avuto un grosso successo tra gli studiosi ed il pubblico non specializzato. E' recentemente uscito il catalogo ragionato, con l’esposizione del materiale in ordine cronologico e didattico, riproduzioni di carte geografiche in bianco e nero ed a colori a piena pagina affiancate da corposissime annotazioni scientifiche di qualificati studiosi dell'Università di Trieste. Il volume è in elegante formato A4 orizzontale, copertina plastificata con risvolti, 192 pagine di carta avoriata pesante, riproduzioni.
Ovviamente il territorio maggiormente rappresentato è quello giuliano dalmata a partire dal 1478 fino al 1855. Il materiale è di diverse scuole cartografiche; ovviamente quella veneziana predomina ma sono ben rappresentate la fiamminga, la tedesca, l’austriaca e la francese. Da tutte emerge la presenza di una civiltà adriatica millenaria, conservatasi nel corso dei secoli e legata da una coinè latina e veneta. In questa rassegna è interessante osservare come la toponomastica sia rimasta intatta nel corso di oltre cinquecento anni senza subire mutazione alcuna con gli avvicendamenti politici tra le varie grandi potenze che dominarono la ribalta internazionale (Venezia ed Austria in particolare). Il catalogo è bello da sfogliarsi in poltrona, per puro godimento estetico, ma anche interessantissimo da leggersi per il soddisfacimento di bisogni culturali; vi sono sia regioni micro (Salento, Puglia, Abruzzo, Ancona, Istria, Fiume, Zara, Sebenico, Spalato, Bocche di Cattaro e parecchie tavole dell'intera Dalmazia) e sia macro (Mediterraneo orientale, Bacino del Danubio e della Sava).
Coloro che fossero interessati possono inviare un bonifico bancario di € 36,00 + € 7,00 di spese postali (per l'Italia) = € 43,00 totali, sul c/c 53776/38 ABI 8434 cab 15400 cin R presso la banca di Credito Cooperativo Abruzzese, Filiale di Pescara Colli, Strada Vecchia della Madonna n. 9, intestato all’A.L.M.A. (Ateneo Linguistico del Medio Adriatico) indicando nome ed indirizzo cui spedire il libro. Per ulteriori informazioni scrivere ad info@almaitalia.net.