La Voce del Popolo – 250907 – Siciliano in carcere a Pola per truffa turistica

UMAGO – Sedicente operatore turistico siciliano truffa la “Istraturist” di Umago per la somma di quasi un milione e mezzo di kune e viene denunciato alle autorità giudiziarie. L’uomo, il 45.enne G.L., con residenza dichiarata a Enna, in Sicilia, in qualità di titolare di un’agenzia turistica, tra il 24 giugno e il 12 settembre aveva mediato nella sistemazione di un numero consistente di turisti italiani presso gli alberghi “Sol Aurora” e “Sol Garden” a Umago. Per attirare un numero quanto maggiore di interessati, l’uomo si era fatto pagare in anticipo una somma inferiore a quella richiesta dall’azienda turistica umaghese, con la quale aveva poi stipulato un contratto, usando nella circostanza dati falsi. Sulla base del contratto, il 45.enne operatore turistico si era impegnato a versare alla “Istraturist” il prezzo del soggiorno dei turisti nei due alberghi, cosa che però il siciliano non ha mai fatto, costringendo perciò l’azienda umaghese a denunciare il fatto alla polizia, in quanto il danno subito si era rivelato piuttosto consistente, per la precisione 1.400.000 kune (oltre 193.000 euro). La polizia è riuscita a catturare il truffatore e, in esecuzione di un’ordinanza emessa dal giudice istruttore del Tribunale regionale di Pola, il 45.enne è stato accompagnato domenica al carcere polese, dove è stato trattenuto in stato di fermo preventivo, in attesa che il pubblico ministero formalizzi la richiesta di avvio delle indagini. (fp)