La Voce del Popolo – 20.05.08 – Italiani della Moslavina in visita a Trieste

TRIESTE – Il Gruppo Giovani dell’Unione degli Istriani, da anni impegnato nello studio delle migrazioni, delle minoranze etniche e degli esodi europei, ha ospitato Trieste una delegazione della Comunità degli Italiani “Dante di Moslavina”, proveniente dalla città di Kutina, che rappresenta in quella zona i discendenti degli antichi emigranti bellunesi.
Risale a cinque anni fa la prima visita dei giovani istriani in Slavonia, alla ricerca di questi italiani sparsi dalla storia e dispersi dalla geografia. Sono connazionali, si rileva in una nota del Gruppo Giovani dell’Unione degli Istriani, che non hanno cancellato le loro origini e che si sono organizzati in piccole comunità. In particolare quelle di origine bellunese, ora distribuite su un vasto territorio delle regioni di Slavonia e Moslavina, che interessa le località di Kutina, Popovača, Voloder, Lipik, Pakrac e Plostine.
Gli insediamenti risalgono alla fine dell'Ottocento, all'epoca in cui questi territori appartenevano all'Austria-Ungheria, che aveva interesse a colonizzarli. Non ci fu un piano organizzato, ma vennero agevolati i grandi magnati ungheresi, i grandi proprietari di terra, i quali divisero i latifondi in piccoli appezzamenti e chiamarono dal Bellunese e da Pordenone molti italiani. Qui i nostri connazionali fondarono i paesi di Plostine, Kapitanovo Polje (Campo del Capitano), Ciglenica….
La delegazione della “Dante di Moslavina”, che aderisce all’Unione Italiana e alla grande Famiglia dei “Bellunesi nel mondo”, ha illustrato al pubblico presente all’incontro la storia, l’attualità, le iniziative culturali di una minoranza orgogliosa delle proprie radici, che vuole conservare tradizioni secolari e mantenere con la Nazione di origine un rapporto forte e costante. Caloroso il saluto ai connazionali da parte del presidente dell’Unione degli Istriani Massimiliano Lacota, e del coordinatore del Gruppo Giovani Romano Manzutto che ha preannunciato ulteriori analoghi incontri nella seconda parte del 2008 e la visita ufficiale che il Gruppo Giovani dell'Unione degli Istriani effettuerà in Moslavina nel corso del prossimo anno.