la Nuova Ferrara – 080707 – Costituito comitato ANVGD a Ferrara

FERRARA. Si è riunita in questi giorni l’assemblea degli esuli giuliano-dalmati e dei loro simpatizzanti al fine di costituire il comitato provinciale di Ferrara dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia (Anvgd). Il primo atto è stato nominare come segretario Massimo Gherardi e come presidente Flavio Rabar che ha poi informato i presenti sul numero delle adesioni raccolte.
I principi di base dell’attività dell’Anvgd –ha proseguito Rabar- consistono nella difesa delle tradizioni italiane, nella conservazione del patrimonio storico della Venezia Giulia e Dalmazia, nel sostenere i diritti fondamentali in campo nazionale, politico, culturale e linguistico degli italiani rimasti nei territori ceduti”. E ancora, lo scopo è quello di “mantenere uniti e consapevoli gli esuli giuliano-dalmati ed i loro discendenti nella difesa dei valori civili e culturali di cui sono depositari, nel ricordo del sacrificio collettivo dell’esodo e nella solidarietà con i meno fortunati, rendendoci così portavoce delle esigenze individuali e collettive”.
Rabar fa inoltre presente che l’associazione è apartitica e persegue fini patriottici, morali, culturali e assistenziali con esclusione di ogni finalità di lucro e che si sostiene con l’opera di volontariato gratuito dei suoi aderenti. Rivolge poi un pressante appello perché gli iscritti si attivino anche per un’adesione dei famigliari e di coloro che hanno interesse per queste vicende affinché non si disperda con il venir meno della generazione dei profughi, un importante patrimonio di ricordi, di cultura e anche di sofferenze patite.
Si costituisce poi il consiglio direttivo che vede come presidente provinciale Flavio Rabar, vice presidente Marisa Antollovich, segretario Claudia Rabar, componenti: Giancarlo Forlani, a Alceo Ronzato. Il presidente ringrazia infine per la fiducia e assicura il massimo impegno affinché gli scopi e le finalità della Anvgd vengano diffuse nel territorio ferrarese.
Presente in città nel passato, ora un gruppo di esuli, famigliari e simpatizzanti ha ricostituito l’associazione anche sugli effetti che ha suscitato in loro la mostra fotografica e documentaria dal titolo “Ricordo di un esodo – Istria Fiume Dalmazia” tenuta lo scorso febbraio presso il Museo del Risorgimento e della Resistenza a cura dell’Associazione Nazionale Partigiani Cristiani di Ferrara, del Centro documentazione storica del Comune di Ferrara e dell’Anvgd di Bologna.
Margherita Goberti