La musica italiana rende omaggio al polesano Sergio Endrigo con un CD

Due anni fa, il 7 settembre 2005, moriva Sergio Endrigo, uno dei più grandi cantautori che l'Italia abbia mai avuto. A rendere immortali artisti del suo calibro ci pensa la loro musica, che ne tiene vivo il ricordo nelle anime e nei cuori, ma stavolta a venire in aiuto è anche 'Ciao Poeta, omaggio a Sergio Endrigo', doppio cd e dvd pubblicato da Radiofandango e in uscita il 14 settembre.

Nelle tracce il concerto-tributo all'autore che ha avuto luogo l'11 gennaio 2006 all'auditorium Parco della Musica e al quale hanno partecipato Gianni Morandi, Ornella Vanoni, Gino Paoli, Roberto Vecchioni, Simone Cristicchi, Morgan , Nada, Sergio Cammariere, Mariella Nava, Bruno Lauzi, Tetes de Bois, Achille Millo e Marisa Sannia, una delle interpreti più 'fedeli' dei brani di Endrigo.

L'evento è stato reso possibile dalla figlia di Sergio, Claudia, che insieme a Sergio Bardotti, al presidente di Musica per Roma, Gianni Borgna, e a quello del Club Tenco, Enrico De Angelis, ha coinvolto alcuni tra i nomi più prestigiosi della musica italiana di ieri e di oggi.
Endrigo d'altronde, istriano di nascita, della scuola genovese per convenzione dei critici, aveva come caratteristica la capacità di parlare a tutti e di tutto, come testimoniano capolavori indimenticati come 'Io che amo solo te' o 'Canzone per te' (presentata in coppia con Roberto Carlos a Sanremo 1968 e vincitrice del primo premio) e l'album per bambini 'Ci vuole un fiore', tratto dalle poesie di Gianni Rodari.
Mai banale, mai sdolcinato, nel dvd, con la regia di Emanuele Scaringi, viene raccontato nel miglior modo possibile: attraverso le sue canzoni, quelle melodie e quelle parole riarrangiate per l'occasione da Adriano Pennino e suonate dall'orchestra d'archi Dimi.

 

da Romaone.it