La Federazione incontra il Governo sulle pensioni INPS

Comunicato Stampa del 19/10/2007

Dopo le informative di Lucio Toth, Vicepresidente della  Federazione delle Associazioni degli Esuli Istriani Fiumani e Dalmati, del 12 ottobre al Presidente della Repubblica Napolitano, al Presidente del Consiglio Prodi, ai Vicepresidenti Rutelli e D’Alema, al Ministro Chiti e ai Sottosegretari Letta e Rosato, che contenevano una ferma protesta a seguito dell’inserimento dell’art. 61 nel Disegno di Legge Finanziaria 2008, che penalizzarebbe fortemente le pensioni INPS degli Esuli giuliano-dalmati, il Vicepresidente Toth e il Dott. Guido Brazzoduro quale membro dell’Esecutivo, hanno avuto il 17 ottobre una serie di incontri presso il Ministero degli Esteri e presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Negli incontri il problema è stato attentamente valutato, unitamente agli altri ricompresi nell’ambito delle trattative al Tavolo di Coordinamento Governo-Esuli istituito il 21 febbraio scorso e nelle successive riunioni tra aprile e luglio. Il Vicepresidente del Consiglio Rutelli ha assicurato il suo personale interessamento affinché nella Finanziaria non vengano varati provvedimenti che in qualche moda ledano i diritti degli Esuli e -anzi- si lavori unitariamente per una svolta che dia concrete risposte alle legittime aspettative ancora in essere.

La Presidenza delle Federazione delle Associazioni
degli Esuli Istriani Fiumani e Dalmati