Imprenditorialità giuliano-dalmata: un progetto di ricerca ANVGD punta su nomi e attività

Nell'ambito del progetto di ricerca promosso dalla Sede nazionale ANVGD sul tema della cultura economica e imprenditoriale delle collettività di lingua italiana in Istria e Dalmazia tra la fine dell'Ottocento e il secondo dopoguerra (progetto biennale finanziato dalla Legge 193/04, sul quale lavorano docenti del Dipartimento di Storia Moderna e Contemporanea della Facoltà di Lettere e Filosofia delll’Università “la Sapienza” di Roma), sono tanti i segni emersi di una consistente presenza nei settori delle attività industriali, commerciali e agricole.
Nel loro insieme, essi sembrano declinare una specificità "istriano-dalmata", di cui si colgono le tracce nei decenni successivi alla Diaspora. Al pari, ad esempio, di una "milanesità", si può ben parlare di una "istro-dalmaticità" che ha contraddistinto le varie iniziative che in parte hanno ricalcato antiche tradizioni trapiantate in giro per il mondo e in parte hanno dato vita a nuove attività produttive.
 Mentre per la individuazione di nomi e professioni del passato "le carte cantano", come si suole dire, degli imprenditori della Diaspora manca un’“anagrafe” che ne consenta l’individuazione. Per tramite di “Difesa Adriatica” e del nostro sito internet, e confidando nella collaborazione di tutte le associazioni degli Esuli, in Italia e nel mondo, vogliamo lanciare un appello affinché le associazioni stesse, o i singoli, forniscano i nomi di imprenditori che, a loro conoscenza, svolgono attività di un qualche rilievo sia in Italia o all'estero.
 Si tratta, è utile sottolinearlo, della prima ricerca organica sul tessuto imprenditoriale ed economico dell’Istria, del Quarnero e della Dalmazia, sinora mai indagato a partire dalle fonti dirette. La pubblicazione che ne seguirà ridarà un volto alle imprese e all’economia dei territori ceduti: un contributo quantomai importante alla conoscenza della storia italiana della Venezia Giulia.
 Le informazioni possono essere inviate all’indirizzo email info@anvgd.it, o al fax 06.58 16 852.