Imbrattamento di Via Martiri delle Foibe a Montecchio Maggiore – 12feb16

 

Gli imbrattatori con questo gesto disonorano se stessi, perché dimostrano l’ignoranza della Storia. Nelle foibe carsiche furono gettati ancor vivi partigiani, fascisti, antifascisti, carabinieri, finanzieri, religiosi, donne, bambini, semplici persone, colpevoli solo di essere italiani. Testimoniare il martirio degli infoibati infastidisce chi non vuole riconoscere i mali e le tragedie del secolo scorso.

Coriolano Fagarazzi

Presidente del Comitato provinciale ANVGD di Vicenza