ilmandracchio.org – 040607 – Il raduno della MLH a Isola

Ricco il calendario del settimo Raduno della Mailing List Histria, associazione sorta per preservare e tutelare l'identità culturale istriana, fiumana, quarnerina e dalmata di carattere italiano, nonché per promuovere rapporti di collaborazione con tutti gli istituti e tutte le organizzazioni che operano nelle attuali regioni istriana, fiumana, quarnerina e dalmata attualmente divise tra l’'Italia, la Slovenia, la Croazia ed il Montenegro, al fine di studiare, custodire e sviluppare l'identità culturale specifica dei territori suindicati.

Impotante l'appuntamento con la quinta edizione del concorso letterario promosso dalla ML Histria. Tra gli altri, la commissione ha premiato anche alcuni dei lavori proposti dalla Comunità degli Italiani Dante Alighieri di Isola: quelli di Sara Resanovič Bevitori, della VIclasse della Scuola elementare Dante Alighieri, e di Sebastjan Božič.  Il premio speciale dal Canada, offerto dal signor Mario Lorenzutti, è andato al gruppo composto da Valentina Carpenetti, Nea Čendak, Gabrijel Franza, Ana Gunjač, Lorenza Lia Perič, Nika Poceko, David Roj, Karin Amina Sahir, Lorenzo Siljan e Alessia Švagelj della seconda classe della Scuola elementare Dante Alighieri di Isola,  per il tema “Come giocavano i bambini di Isola”.

Oltre alla consegna dei premi per il concorso letterario, la due giorni della ML Histria ha visto lo svolgersi dell’assemblea annuale in cui si è approvata la relazione sul lavoro svolto nello scorso anno e si sono gettate le basi dei progetti futuri. Quest’ultimi, improntati al proseguimento delle iniziative a favore delle associazioni degli esuli e delle comunità degli italiani rimasti nei territori esodati. 

Negli interventi degli ospiti – tra i quali l’onorevole Lucio Toth, presidente dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, e Maurizio Tremul, presidente della Giunta esecutiva dell’Unione Italiana di Fiume –  è stata sottolineato l’importanza delle attività svolte dalla ML Histria auspicando al tempo stesso un fruttuoso proseguimento delle medesime.

I partecipanti all’incontro sono stati salutati da Amina Dudine, presidente della Comunità degli Italiani Dante Alighieri che ha ospitato il raduno.