Il villaggio Giuliano Dalmata e San Lorenzo: gli studenti raccontano una storia – 19dic15

 

L’ Associazione per la cultura fiumana istriana e dalmata nel Lazio – col patrocinio della Società di Studi Fiumani-Archivio Museo di Fiume invita gli istituti scolastici del IX Municipio di Roma a partecipare al progetto per le scuole, promosso da Associazione culturale Pretiosa Project e Rete di scuole con capofila Istituto Superiore “Leon Battista Alberti” di Roma EUR ed inquadrato nell’offerta formativa di Roma Capitale – Dipartimento servizi educativi e scolastici, politiche della famiglia, dell’infanzia e giovanili, promozione dello sport e qualità della vita: “Una memoria per tutti. Il villaggio Giuliano Dalmata e San Lorenzo: gli studenti raccontano una storia”.

Tale progetto è stato promosso da Associazione culturale Pretiosa Project e Rete di scuole con capofila Istituto Superiore “Leon Battista Alberti” di Roma EUR in partenariato con l’Associazione per la cultura fiumana istriana e dalmata nel Lazio, l’Archivio Museo di Fiume, ISFCI – Istituto Superiore di Fotografia e di comunicazione integrata e Mediacontents – Società di produzione di audio.

Tema del progetto è lo studio e la riflessione sugli accadimenti storici attraverso un’azione di inclusione sociale e generazionale, una sorta di simbolico “passaggio di testimone” tra anziani e giovani studenti con l’obiettivo di preservare la Memoria.

Oggetto di studio sono l’ex Villaggio Giuliano Dalmata, che ha dato il nome al quartiere XXXI Giuliano-Dalmata compreso  nel Municipio IX – dove dal 1946 iniziarono a insediarsi famiglie di esuli dalmati, fiumani e istriani dando luogo a quell’irripetibile tessuto urbano e sociale che ne costituisce la principale caratteristica – e il quartiere San Lorenzo (nel Municipio II), rappresentativo dell’area della città che ha sacrificato il più alto numero di vite umane alla furia del conflitto e che mostra ancora i segni dei palazzi “amputati” dal bombardamento del ‘43.

Il progetto mette in relazione testimonianze diverse di uno stesso periodo storico.

 

OBIETTIVO DEL PROGETTO

Obiettivo del piano di lavoro è favorire l’approfondimento di episodi storici che hanno interessato i quartieri romani in oggetto da parte degli studenti, che “rileggono” la storia e la restituiscono con un racconto per immagini. Un racconto che unisce luoghi e volti dell’ex Villaggio Giuliano Dalmata, da un lato, e del quartiere San Lorenzo dall’altro. Il grande valore di una lezione di Storia che è anche testimonianza diretta da parte delle Associazioni di Esuli e dei sopravvissuti al bombardamento di Roma.

 

DESTINATARI

Scuole secondarie di II grado e l’ultimo anno delle scuole secondarie di I grado. Sarà valutata la possibilità di accogliere tutte le richieste pervenute.

 

SVOLGIMENTO, METODOLOGIA E MATERIALI DIDATTICI

Il percorso formativo è suddiviso in tre moduli:

 

1.Modulo storico:

Seminari storici sulle vicende che hanno interessato i quartieri in oggetto e gli abitanti; sulle tragedie che hanno sconvolto le terre del Confine Orientale e l’Europa.

 

L’Esodo Giuliano Dalmata: cause e fasi diverse, campi profughi e insediamento a Roma, sviluppi e riconoscimento.

Il progetto prevede relazioni e interventi dei testimoni, una visita al Villaggio Giuliano Dalmata: le testimonianze di carattere urbanistico e architettonico.

Contributo dell’Associazione per la cultura fiumana, istriana e dalmata nel Lazio- Archivio Museo di Fiume.

 

Il bombardamento di San Lorenzo: visite guidate in quartiere, racconti dei testimoni e i palazzi rimasti “amputati” dal bombardamento (testimonianze di carattere urbanistico).

Contributo della sezione ANPI San Lorenzo.

 

2.Modulo dedicato alla fotografia:

Lezioni di fotografia e laboratori di carattere teorico e pratico, al fine di fornire agli studenti gli strumenti utili alla realizzazione di foto e/o servizi fotografici dedicati a persone e luoghi.

Gli elaborati realizzati saranno oggetto della mostra/evento finale.

 

3. Modulo dedicato a elaborati audio/video:

Seminari finalizzati alla realizzazione di interviste a personaggi (esuli, discendenti degli esuli, testimoni del bombardamento, ecc.) con indicazione di base per la realizzazione di uno script per un documentario.

Incontri di formazione teorico-pratica destinata agli studenti per dare loro la possibilità di acquisire le competenze idonee a realizzare un blocco di interviste che verranno caricate all’interno di un canale youtube. La raccolta di queste interviste e la creazione del canale youtube – ad opera degli studenti – è da considerarsi quale primo step di un progetto più ampio, integrabile, il cui obiettivo finale è la produzione di un vero e proprio documentario.

 

ARTICOLAZIONE E DURATA DEL PROGETTO

Si tratta di un progetto biennale, cha va da febbraio 2016 al maggio 2017

1 – la prima fase del progetto da febbraio al maggio 2016 e dedicata alla formazione dei docenti;

2 – la seconda fase (anno scolastico 2016-2017) è riservata ai laboratori per gli studenti, alla realizzazione degli elaborati e all’evento finale.

 

EVENTO FINALE

È previsto un evento finale durante il quale gli studenti presenteranno gli elaborati, rilascerà un attestato di partecipazione.