Il Piccolo – 160707 – Umago: Rustico, anagrafe imprenditori italiani

UMAGO Prosegue il giro di visite del Console generale d'Italia a Fiume
Fulvio Rustico alle Comunità degli Italiani sul territorio istro quarnerino.
Una realtà di cui si è più volte compiaciuto per l'attaccamento dei
connazionali ai valori della lingua e cultura madre che si manifesta tramite
una moltitudine di attività in campo culturale e artistico. Di questa realtà
fanno parte ovviamente anche le scuole italiane, un elemento
imprenscindibile per il mantenimento in vita e le prospettive future della
Comunità nazionale italiana. E anche a Umago,come in precedenza fatto a
Dignano e a Parenzo il console ha voluto rendere atto agli italiani del
posto per la felice convivenza interetnica con gli appartenenti al popolo di
maggioranza e alle altre minoranze.

Nell'incontro a palazzo municipale con il sindaco Vlado Kraljevic, con il
vicepresidente della Regione Sergio Bernich e con il vicepresidente del
Consiglio cittadino Giuseppe Rota si è inoltre parlato di un tema
sicuramente da elaborare e implementare. «Ossia della necessità di
incrementare il ruolo degli imprenditori italiani del posto negli scambi
economici e commerciali tra Croazia e Italia», ha dichiarato il Console,
auspicando maggiori investimenti italiani su questo territorio. Rustico ha
reso noto che tra breve verrà fornita al Consolato una mappatura sia dei
potenziali investitori italiani sia delle disponibilità in loco. «Pertanto –
ha precisato – il Consolato intende diventare un punto di riferimento e di
mediazione tra le due parti in modo da fornire un utile servizio all'imprenditoria
italiana». A proposito del ruolo degli italiani in città, Fulvio Rustico ha
sottolineato che «gli strumenti della loro tutela sono all'avanguardia non
solo in Croazia ma anche a livello europeo per cui Umago e tutta l'Istria
nello spirito fanno già parte dell'Unione europea».

Con il sindaco Vlado Kraljevic il console Rustico ha parlato anche della
costruzione della nuova sede della Comunità degli italiani di Salvore. «Per
questa opera – ha affermato il sindaco Kraljevic – l'amministrazione
cittadina sta preparando il piano urbanistico per cui i lavori potrebbero
iniziare entro un anno». Inoltre sta per decollare un altro importante
progetto a favore della Cni, vale a dire la costruzione del nuovo asilo
italiano a San Lorenzo-Babici.

Altra tappa della visita di Rustico alla Comunità degli italiani «Fulvio
Tomizza» per l'incontro con i dirigenti delle 4 comunita' del territorio:
Umago, Salvore, Matterada e San Lorenzo Babici. Tema principale dell'incontro
è stato quello dell'acquisizione della cittadinanza italiana per la quale i
suoi interlocutori hanno sollecitato lo snellimento delle procedure. Il
console Rustico ha risposto che importanti passi sono già stati compiuti
anche grazie al prezioso interessamento del Sottosegretario agli Interni
Ettore Rosato. «Nei prossimi giorni – ci ha dichiarato – su 1350 pratiche
inviate finora a Roma, circa 600 connazionali riceveranno risposta positiva
da Roma alla loro domanda di cittadinanza mentre nei prossimi mesi saranno
evase le altre».
p.r.