Il Giorno del Ricordo alla Scuola Media “Ascoli” di Gorizia

Venerdì 12 febbraio 2021 con il patrocino e il coordinamento della Prefettura di Gorizia, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Gorizia, con la UIL Scuola e con l’IRASE (Istituto per la Ricerca Accademica Sociale ed Educativa, Ente di formazione accreditato e qualificato presso il Ministero dell’Istruzione), si è svolta la conferenza “Storia del confine orientale: conoscere per ricordare” rivolta agli studenti delle scuole medie di Gorizia, nell’ambito del progetto “I giovani sulle tracce della memoria”. A causa delle restrizioni imposte dal Covid, è stata effettuata nell’Aula Magna della Scuola Media “Ascoli” di Gorizia.

Nel corso della conferenza è stata riportata la testimonianza dell’esule rovignese Francesco Tromba, oggi 86 enne. Nel 1943, quando aveva 9 anni, visse la tragedia dell’uccisione del padre, prelevato di notte dai partigiani e infoibato a Vines. Al termine, gli allievi della classe II C della scuola media “Ascoli”, insieme alla loro insegnante, Prof.ssa Barbara Sturmar, hanno presentato il lavoro “Ricette di vita – Lidia Bastianich, da Pola a New York”, con il quale hanno vinto il Primo premio del Concorso Nazionale “10 febbraio”, organizzato dal Ministero dell’Istruzione con la collaborazione delle Associazioni degli esuli. La presidente Ziberna, insieme a Maria Rita Cosliani, consigliere dell’ANVGD di Gorizia, presidente dell’Associazione Mailing List Histria e vicepresidente dell’Associazione Italiani di Pola e Istria – Libero Comune di Pola in Esilio, è intervenuta alla cerimonia di premiazione, registrata dalla troupe del Ministero. Il filmato della premiazione, andato in onda sulla rete nazionale in occasione della cerimonia ufficiale del 10 febbraio, è visibile sul canale YouTube del Centro di Documentazione Multimediale della cultura giuliana, istriana, fiumana e dalmata (CDM).

0 Condivisioni
Torna su