Il cinema di frontiera alla mostra di Venezia

Il CINIT-Cineforum Italiano, in collaborazione con l’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, nell’ambito delle iniziative organizzate per Venezia 78, sarà presente con un appuntamento collegato allo spazio Regione Veneto che si trova all’interno dell’Hotel Excelsior al Lido di Venezia.Venerdì 10 settembre alle ore 15.15 si svolgerà, infatti, l’incontro “Alida Valli 100 e il cinema di Franco Giraldi”. Si parlerà di Alida Valli, a pochi giorni dalla cerimonia di intitolazione di un piccolo parco dedicato all’attrice avvenuta proprio al Lido vicino al Casinò e la Palazzo del Cinema, presentando alcune iniziative che si svolgeranno in occasione del Centenario dalla nascita di Alida a Pola.Si parlerà poi del cinema di Franco Giraldi, regista di origine goriziana scomparso nel dicembre 2020, che ha dedicato una parte della sua carriera al cinema di frontiera attraverso alcuni documentari e tre film di ambientazione triestina e istriana, tratti da altrettante opere letterarie. “La rosa rossa” da Pier Antonio Quarantotti Gambini, “Un anno di scuola” da Giani Stuparich e “La frontiera” da Franco Vegliani. Parteciperanno all’incontro Alessandro Cuk, coordinatore del progetto Alida Valli 100 e autore del libro “La trilogia istriana nel cinema di Franco Giraldi”, Massimo Caminiti, presidente CINIT, Donatella Schürzel, vicepresidente ANVGD, Ermelinda Damiano, presidente del consiglio comunale di Venezia, Alessandro Centenaro, produttore di Venice Film, Lorenzo Codelli, vicepresidente Cineteca del Friuli.

0 Condivisioni
Torna su