ANVGD_cover-post-no-img

Grisignana: Jakovcic compra San Giorgio (Voce del Popolo 10 ott)

GRISIGNANA – Dopo dodici anni è stata ufficializzata martedì scorso la vendita di alcuni immobili del villaggio di San Giorgio, acquistati dal presidente della Regione Ivan Jakovčić.

La storia di San Giorgio, quella della cantina vinicola del presidente della Regione, demolita nel settembre 2004 su decreto del Ministero all'Ambiente, e degli immobili da lui acquistati all'epoca senza concorso pubblico, ora è definittamente chiusa.

Dopo un lungo contenzioso giudiziario, in cui si contestava al Comune di Grisignana la vendita «diretta» al politico di alcune case del vicino paese, Jakovčić, che è stato anche l'unico a presentarsi al concorso bandito dal Comune per la vendita di alcuni edifici, è il proprietario dei due immobili di San Giorgio. La sua offerta è stata di 2.022.222 kune. Il Comune, in mano al sindaco dietino Rino Dunis, gli ha riconosciuto quanto speso nel precedente acquisto.

Il prezzo iniziale è stato stabilito da un perito giudiziario, e a Jakovčić (che nel 1996 aveva pagato per gli immobili 65mila kune) è stata riconosciuta una spesa di 1.482.000 kune. La cifra che dovrà pagare è di 539.000 kune. Il nuovo contratto di compravendita fra il comune e il presidente della regione, come già detto, è stato firmato martedì scorso. Nel caso in cui qualcuno avesse offerto una cifra superiore a quella di Jakovčić e si fosse aggiudicato gli immobili, il Comune avrebbe dovuto pagare a Jakovčić quanto già investito.

Va ricordato che il primo contratto di compravendita era stato annullato dal Tribunale del Comune di Buie, perchè la vendita era stata effettuata senza bando di concorso pubblico. Sentenza poi sostenuta anche dal Tribunale regionale di Pola. In quella sede, era figurata come proprietaria degli immobili la Raiffeisenbank austriaca, che aveva assicurato a Jakovčić un credito di 250.000 marchi tedeschi. Jakovčić, con questo nuovo contratto, diventa proprietario, oltre che degli immobili, di 11.000 metri quadri di terra, fra terreni coltivabili e aree boschive.

"Per il Comune di Grisignana, che detiene un bilancio "povero", così Rino Dunis, è andata bene, perchè così non deve pagare a Jakovčić la cifra investita nella ristrutturazione degli immobili. Al presidente della Regione va riconosciuto il merito di avere influito positivamente sulla valorizzazione degli immobili nell'Alto Buiese, per decenni conosciuto come area economicamente depressa, dove nessuno voleva acquistare nulla, anche quando le case erano offerte a prezzi quasi simbolici".

Franco Sodomaco

0 Condivisioni

Scopri i nostri Podcast

Scopri le storie dei grandi campioni Giuliano Dalmati e le relazioni politico-culturali tra l’Italia e gli Stati rivieraschi dell’Adriatico attraverso i nostri podcast.