news miur-1

Concorso Miur-AssoEsuli 2015, riunione operativa al Dicastero – 17dic14

 

Roma. Si è svolta ieri, 16 dicembre, la riunione del Gruppo di lavoro sul confine orientale convocata dal Ministero della Pubblica Istruzione nella sua sede per discutere un ordine del giorno tutto incentrato sul Concorso «10 Febbraio» 2014-2015, dedicato alle Istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, statali e paritarie, della Repubblica italiana e degli Stati ove è previsto e attuato l’insegnamento in lingua italiana. Tema di questa edizione La Grande Guerra e le terre irredente dell’Adriatico orientale nella memoria degli italiani. Nel 2015 ricorre infatti il centenario della partecipazione italiana alla Prima guerra mondiale, una determinazione maturata dal forte richiamo al compimento del disegno risorgimentale di unità nazionale alla quale mancavano quelle regioni – il Trentino, la Venezia Giulia e la Dalmazia – allora definite «Terre irredente». «Allo sforzo bellico profuso in tre di anni guerra – si legge nella nota diffusa dal Miur – concorse tutta la Nazione italiana che non si sottrasse al dovere del momento con grave sacrificio umano e materiale. In molti casi, per la prima volta, gli Italiani scoprirono che sulla sponda orientale dell’Adriatico viveva da secoli una coesa ed orgogliosa parte del popolo italiano, fino a quel momento rimasto escluso dal processo di unificazione, principalmente legato per storia e tradizione all’impronta della repubblica di Venezia».

 

Questa edizione del Concorso la quinta,è articolato in due sezioni: Scuola primaria e secondaria di primo grado, con la traccia Storie familiari della Grande guerra. Scuola secondaria di secondo grado, con la traccia Interventismo e neutralismo, l’irredentismo, la “questione adriatica” e la Grande guerra tra storia e pubblica memoria.

 

Quest’ultima riunione dell’anno ha permesso di discutere e approfondire alcune ipotesi organizzative utili a mantenere e ove possibile ampliare – pur nel dovuto contenimento dei costi – la disponibilità ad accogliere a Roma, al momento delle cerimonie di premiazione, il 10 Febbraio, un adeguato numero di docenti e studenti in rappresentanza delle scuole vincitrici: ciò per coinvolgere ancor più i giovani e giovanissimi nel progetto formativo sul quale il Gruppo di lavoro sul confine orientale è impegnato ormai dal 2009.

 

Nel corso dell’incontro fonti del Dicastero hanno segnalato un’interessante varietà di scuole e di regioni di provenienza dalle quali sono già giunti a Viale Trastevere elaborati e schede di partecipazione, e a questo riguardo vengono registrate con favore le adesioni dalle Regioni del Sud come la Sicilia e la Puglia. Il che conferma l’assunto generale dell’impegno del Tavolo Miur-AssoEsuli, per il quale la questione giuliana e le plurisecolari storia e cultura dell’italianità adriatica appartengono e vanno restituite integralmente all’intera nazione. Fissata anche la convocazione della Commissione di valutazione degli elaborati, che a fine Gennaio 2015 dovrà esaminarli per decretare le scuole vincitrici e le menzioni speciali.

 

Non è mancato un utile confronto di idee sul Seminario nazionale 2015, per il cui svolgimento, previsto nel mese di ottobre, sono all’esame alcune ipotesi di luoghi che siano significativi rispetto ai temi che verranno affrontati che verteranno ovviamente sul primo conflitto mondiale nei territori orientali soggetti all’Austria-Ungheria.

 

Patrizia C. Hansen

 

Il bando del Concorso ai link:

https://www.anvgd.it/notizie/17142-concorso-miur-assoesuli-lla-grande-guerra-e-le-terre-irredente-delladriatico-orientaler-16ott14.html

 

http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/istruzione/prot6044_14

 

http://www.scuolaeconfineorientale.it/

 

0 Condivisioni

Scopri i nostri Podcast

Scopri le storie dei grandi campioni Giuliano Dalmati e le relazioni politico-culturali tra l’Italia e gli Stati rivieraschi dell’Adriatico attraverso i nostri podcast.