Brno: si incontrano Mesic e Napolitano

Da oggi e sino a sabato 26 maggio a Brno si terrà il 14.esimo Summit dei presidenti degli Stati dell'Europa centrale, cui parteciperanno anche i capi di Stato di Croazia, Slovenia e Italia. Il presidente croato Stjepan Mesić coglierà l'occasione per intrattenersi, a margine del vertice, anche con il collega italiano Giorgio Napolitano. Nelle due sessioni plenarie, durante il summit, saranno discussi temi inerenti al processo di integrazione europeo e al rafforzamento della collaborazione tra gli Stati.
L'idea di un incontro informale, quale quello cui si apprestano a partecipare i presidenti di più di dieci Stati europei, era scaturita nel luglio del 1993, quando Vaclav Havel aveva dichiarato che “i presidenti si trovano in posizione diversa, rispetto ai loro Governi. Infatti, i Governi debbono occuparsi quotidianamente di numerosi problemi politici, economici e altre questioni, mentre uno dei compiti di ogni presidente è quello di creare le condizioni perché i Governi abbiano la possibilità di svolgere al meglio il proprio lavoro”. La Repubblica ceca, patria di Havel, ha ospitato il primo summit l'anno dopo, cui hanno partecipato anche i presidenti di Ungheria, Austria, Germania, Polonia, Slovenia e Slovacchia. In seguito, si sono aggiunte anche Romania e Bulgaria mentre la Croazia vi ha aderito come decimo partecipante. Il summit che si è svolto a Zagabria nel 2005 era il primo che si teneva in una capitale, visto che di solito si scelgono centri minori e di attrazione turistica, quali Bled (Slovenia), Salisburgo (Austria) o Mamaija (Romania).