arcipelagoadriatico.it – 210108 – Prezzi in ribasso per gli immobili in Istria

Continua a calare l’interesse per il mercato immobiliare istriano e i prezzi delle abitazioni, di conseguenza, scendono. Dopo l’iniziale ondata di rincari, gli immobiliaristi hanno dovuto far fronte alla mancanza di interesse dei residenti. Gli acquirenti stranieri invece godono di ulteriori facilitazioni, dato che il percorso burocratico di compravendita, dopo l’apertura dei mercati agli sloveni e agli italiani, si è notevolmente accorciato. In media adesso ci vogliono circa tre mesi per ultimare una transazione. Come sempre in questo settore le più richieste sono le case sul mare nelle principali località turistiche. Inoltre, nel caso degli acquirenti italiani, cambiano anche le forme d’investimento, non limitandosi, quindi, al solo acquisto di abitazioni.
Lungo la costa adriatica le nuove dimore costano in media 2.029 euro al metro quadro mentre il prezzo medio delle aree edificabili è di 134 euro al metro quadrato. Le aziende edili e gli investitori stanno cercando di rendere i prezzi più appetibili offrendo condizioni di pagamento agevolato e mettendo in vendita appartamenti nuovi già parzialmente arredati.
Tra le varie località, la più cara risulta essere Rovigno, interessata da un ribasso generale dei prezzi in edilizia che ultimamente vanno da 2.000 a 2.500 euro il metro quadrato. Permangono anche le offerte per abitazioni sul mare a 4-5000 euro al metro quadro, ma l'area urbana di Rovigno è ormai talmente satura che gli unici sbocchi per nuovi insediamenti vengono offerti dalle periferie, dove i lotti edificabili vengono venduti al prezzo minimo di 300 euro il metro quadrato.