ANSA – 131107 – FederEsuli, Governo disattende impegni

(ANSA) – TRIESTE, 13 NOV – L'intenzione di provocare "a tutti i livelli, dal Presidente della Repubblica alle autorità locali, una reazione" a sostegno degli interessi degli esuli in Finanziaria, è stata espressa, in una nota, dal presidente della Federazione delle Associazioni degli esuli, Renzo Codarin. Codarin fa riferimento in particolare alla "situazione di confusione e di pericolo in Senato", che ha indotto la maggioranza a bloccare il testo della Finanziaria rinunciando ai suoi stessi emendamenti. "Non solo quindi viene confermato parzialmente il totale disinteresse del Governo per i problemi degli esuli giuliano-dalmati e delle loro famiglie – osserva il presidente della Federazione – ma vengono smentiti anche i più recenti impegni degli uffici responsabili della Presidenza del Consiglio per cancellare l'infame secondo comma dell'art.61, che toglie ai vecchi esuli i diritti in materia previdenziale Inps riconosciuti dalle sentenze della Cassazione". Secondo Codarin, "il Governo trova sempre il modo di fregare gli esuli cambiando le leggi e dimostrando un superficiale atteggiamento di irresponsabilità civile e politica". (ANSA).