Ansa – 13.06.08 – Brunetta: class action anche nella pubblica amministrazione

(ANSA) – PORDENONE, 13 GIU – Class action anche per la Pubblica Amministrazione: è la proposta del Ministro della Funzione Pubblica e dell'Innovazione, Renato Brunetta, lanciata stasera a Pordenone e contenuta nel pacchetto che sarà varato la prossima settimana dal Consiglio dei Ministri. "Per il momento la class action funziona male e va migliorata, ma soprattutto va applicata anche alla Pubblica Amministrazione, consentendo azioni popolari", ha detto il ministro. Brunetta ha anche annunciato che dopo la pubblicazione dei dati rispetto alle consulenze degli enti pubblici "ora tocca a quelli relativi ai permessi sindacali", precisando di amare il sindacato ma di voler perseguire anche in questo settore l'obiettivo della massima trasparenza. Destino segnato per le Comunità Montane, "i cui servizi potranno essere erogati dalle Unioni dei comuni", e per le nuove Province, "anche se quelle il cui iter è già avviato saranno varate – ha detto Brunetta – ma non ce ne saranno altre". "La prossima manovra finanziaria – ha aggiunto il ministro – sarà fatta da antibiotici e vitamine e conterrà anche aperture alle centrali nucleari e, per quanto mi riguarda, omologazione e omogeneizzazione, nei prossimi tre anni, del tasso di assenteismo del pubblico a quello del settore privato, una misura su cui sono d'accordo anche i sindacati". Da ultimo Brunetta ha annunciato il tramonto delle regioni a statuto speciale, in favore del federalismo fiscale, tranquillizzando la platea friulana che lo ascoltava. "Non abbiate paura di questa novità – ha spiegato – avete sempre lavorato bene e di fatto, con la specialità, il Friuli Venezia Giulia ha già sperimentato il federalismo". (ANSA).