Ansa – 061207 – Schengen: Illy, nessuna fuga di imprese

(ANSA) – TRIESTE, 6 DIC – Secondo il Presidente del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Illy, "non è pensabile una fuga di imprese italiane in Slovenia" con l'ingresso della vicina Repubblica nell'area Schengen. Rispondendo – nel corso della video-chat mensile con i cittadini – ad una domanda sui timori riguardo la caduta delle frontiere, Illy ha ricordato che la Slovenia cresce intorno al 7% annuo, "più del doppio" rispetto all'Italia, e che la disoccupazione nella vicina Repubblica è già a livelli molto bassi. "Non è dunque pensabile – ha detto – una fuga di imprese perché non troverebbero persone da occupare" né è pensabile, secondo Illy, un forte arrivo di lavoratori sloveni in Friuli Venezia Giulia "perché sono già occupati e con redditi già quasi al livello di quelli italiani". Al contrario, ha precisato il presidente – rispondendo alle domande moderate dal giornalista de 'Il Gazzettino', Lorenzo Marchiori – ci sono "imprese slovene che stanno investendo in Friuli Venezia Giulia. E' il caso di una società di imbarcazioni in fibra carbonio". Con la Slovenia, secondo Illy ci sarà una forte collaborazione, ma anche competizione a chi attrarre più investimenti e fa crescere le proprie imprese. (ANSA).