ANSA – 031007 – Commissione slovena minoranze visita FVG

(ANSA) – TRIESTE, 3 OTT – La Commissione del Parlamento di Lubiana competente per i rapporti con gli sloveni nel mondo, ha visitato oggi il Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia. Lo ha reso noto l'ufficio stampa dell'assemblea regionale. Ad accogliere il presidente Janez Kramberger e gli altri membri della Commissione, oltre che il Console generale della Repubblica slovena, Joze Susmelj e l'incaricato del governo sloveno Rudi Merljak, c'erano il presidente e la vice presidente della VI Commissione consiliare, Kristian Franzil (PRC-SE) e Tamara Blazina (DS-PD), e il capogruppo di Rifondazione comunista, Igor Kocijancic. Il presidente Kramberger si è rallegrato di poter visitare il Consiglio nel momento in cui la legge nazionale di tutela della minoranza slovena sta entrando nella sua fase attuativa e anche il Friuli Venezia Giulia si sta approntando a varare una norma in questo senso. Ora dovremo collaborare, ha detto Kramberger, anche per ottenere insieme fondi europei a favore dell'attuazione delle politiche minoritarie, sia in Friuli Venezia Giulia, che in Slovenia. L'impegno dell'attuale governo regionale in tal senso è stato riconfermato da Franzil, che ha anche ribadito l'intenzione di lavorare con i competenti organi sloveni per ottenere più finanziamenti europei a favore delle rispettive minoranze italiana e slovena. Quella slovena è un valore aggiunto del Friuli Venezia Giulia, ha concluso il presidente della VI Commissione, e quindi ogni impegno profuso in tal senso porta arricchimento a tutto il territorio regionale. Tamara Blazina ha ringraziato la Commissione parlamentare per l'attenzione e l'impegno profuso per gli sloveni in Italia e ha anche sottolineato quanto il Consiglio regionale si sia speso a favore della minoranza, facendola sentire parte integrante del territorio e rimarcando così la vocazione multietnica della nostra regione. La legge in discussione in Aula in queste settimane ne è la riprova, ha detto Blazina. Secondo Kocijancic, l'iter della legge di tutela della minoranza slovena in Consiglio regionale è stato complesso, ma il momento in cui si svolge la visita della Commissione slovena competente in materia è veramente favorevole. L'esponete di Rifondazione ha anche voluto sottolineare il cambiamento degli umori sul territorio regionale, dove comuni prima contrari all'attuazione della legge di tutela nazionale stanno ora dando segni di apertura. (ANSA).